ARRESTO

Da un "passaggio" a un carabiniere: romeno aiuta ad arrestare un marocchino

14/08/2009 09:19

Singolare pattuglia mista mercoledì allo stadio.

Un carabiniere è riuscito ad arrestare un presunto spacciatore marocchino, grazie da un cittadino romeno che ha caricato il militare sul suo scooter permettendo di acciuffare il nord africano.

Durante un controllo dei documenti di un gruppo di persone conosciute per essere assuntori di droga, effettuato dal Nucleo Radiomobile di Verona in zona stadio, un marocchino irregolare di 19 anni, ancora prima che gli venisse chiesto il permesso di soggiorno, ha lanciato un pacchetto nel camuzzoni, droga secondo gli uomini dell'Arma, ed ha quindi scagliato la sua due ruote contro uno dei militari, dandosi alla fuga.

Dopo un attimo di concitazione, il collega del carabiniere colpito ha fatto fermare un romeno che passava con uno scooter e ha chiesto un "passaggio".

La collaborazione è stata efficace e ha permesso di arrestare il nord africano che ieri è stato condannato, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ad una pena di sei mesi da scontare in carcere


 
Nessun commento per questo articolo.