Festa patronale a Ponte Crencano

16/05/2018 11:35

Torna la festa patronale Santa Maria ausiliatrice a Ponte Crencano dal 17 al 20 maggio. Il programma prevede l'inaugurazione della festa alle 19.30 con l'apertura degli stand enogastronomici "La buona Cucina" e a seguire ci sarà lo spettacolo musicale in collaborazione con l'accademia Lizard di Verona "Music on the road".

Dopo gli eventi di venerdì e sabato, chiusura prevista domenica con banchetti di artigianato, tornei di burraco e serata musicale con dj.

Email inviata con successo

Palazzo Barbieri, visite guidate in inglese

15/05/2018 16:34

Proseguiranno anche durante l’estate le visite guidate a Palazzo Barbieri, con un terzo turno in lingua inglese.


Dopo la parentesi di maggio, con le visite spostate al sabato in occasione della mostra del concorso fotografico “Perdersi a Verona”, allestita nell'atrio del Comune, da giugno gli appuntamenti riprenderanno il primo venerdì del mese. Tre i turni in programma, alle 15.30 e 17 in italiano, alle 17.30 in lingua inglese.


L’ultimo appuntamento di maggio si terrà sabato 19 alle ore 17, con la visita alle prestigiose sale di rappresentanza del primo piano di Palazzo Barbieri e alla mostra del concorso fotografico “Perdersi a Verona”, allestita nell'Atrio.


Oltre ad approfondire la storia di piazza Bra e di Palazzo Barbieri, il percorso permette di conoscere le opere presenti in sala Arazzi – le due grandi tele della fine del Cinquecento “La vittoria dei Veronesi a Vaccaldo su Federico Barbarossa”, opera di Paolo Farinati, e “Cena in casa Levi o Cena in casa del Fariseo”, opera della Bottega di Paolo Caliari detto il Veronese – e nella sala del Consiglio, con l'illustrazione della tela “Vittoria dei Veronesi sui Benacesi”, opera di Felice Riccio detto Brusasorzi e dell’affresco “Cristo crocefisso tra la Madonna e San Giovanni” di autore ignoto.


Nel grande atrio sarà dato spazio all’illustrazione delle sei lunette in bassorilievo, opere degli scultori Mario Salazzari e Berto Zampieri, e dei due pannelli che raffigurano rispettivamente la pianta e la provincia di Verona, opere di Orazio Pigato e Guido Farina.

Email inviata con successo

"Nudi e perpendicolari" nuovo album Cavicchini

15/05/2018 12:07

Si terrà domenica 20 Maggio al Mad In Italy (Via Ciro Ferrari 1, Verona) a partire dalle ore 18:30, la presentazione ufficiale del nuovo album di Timothy Cavicchini con gli Ostetrika Gamberini intitolato “Nudi e perpendicolari” (K1) in tutti gli store digitali e nei migliori negozi di dischi da Venerdì 18 Maggio.

Sarà un evento particolare dove i fan e gli addetti ai lavori potranno incontrare l’artista e la sua band durante un aperitivo a buffet a partire dalle 18:30, seguirà un live set con tutti i brani inediti in scaletta nel primo e vero album di Timothy. Undici canzoni tra cui i singoli “Ti rubo gli occhi, “Senza se”, “Kattivo” e la stessa title track utilizzati in questi anni con relativi videoclip in rete. Non mancherà il nuovissimo “Mondo Hotel” attualmente in promozione radiofonica. Guarda il videoclip appena pubblicato per la regia di Daniele Gaspari.


Timothy Cavicchini è un rocker veronese di origini mantovane. Dopo diversi progetti (ricordiamo gli AenneDi con cui ha inciso due album) riesce ad intraprendere la carriera di cantante diventando frontman della cover band Ostetrika Gamberini (il loro nome è legato all’abitazione bolognese che ha ospitato le prime prove, quella della signora Gamberini di professione ostetrica) con cui macina palchi in tutta Italia. La popolarità del secondo posto a The Voice of Italy nel 2013 lo portano a realizzare i suoi primi lavori come solista con l’EP “A fuoco” (Universal); seguono diversi singoli che lo portano sul palco del Coca Cola Summer Fest e del Festival Show con il rock del singolo “Kattivo”. Gli ultimi brani sono poi tutti inclusi nel suo vero e proprio esordio “Nudi e perpendicolari” (2018) sempre con gli Ostetrika Gamberini (Paolo Zambelli -Tastiere, Daniele Lucchin - Basso, Massimo Bellinello - Batteria e Bruno Crepaldi - chitarre).

Email inviata con successo

Storie da raccontare, la sfida di Nuvolari

15/05/2018 12:03

Secondo appuntamento con “Storie da Raccontare”, il festival dello storytelling ideato dall’agenzia di comunicazione Pensiero Visibile e che porta a Verona alcuni tra i più importanti esperti del settore. Protagonista di questa seconda data, che si terrà Venerdì 18 maggio alle 21 nelle sale dell’agenzia in Via Milani a Parona e rigorosamente ad ingresso libero, sarà Diego Alverà, il quale racconterà dal vivo, in anteprima assoluta, il suo nuovo lavoro “Tazio Nuvolari / Pozzo 1928”, ripercorrendo l’avvincente sfida automobilistica tra i mitici piloti Tazio Nuvolari e Pietro Bordino sullo storico circuito di San Giovanni Lupatoto. La narrazione, accompagnata da musica, immagini e video, è frutto di un lavoro di ricerca sulle immagini e sui testi durato più di un anno, ed è basato sull’omonimo testo originale di Diego Alverà “ Tazio Nuvolari. Pozzo 1928” edito da Scripta e disponibile in anteprima la sera dell’evento. «Su questo evento la Verona del progresso e dei motori, delle officine meccaniche e della grande fiera dei cavalli, puntava per ottenere un posto importante nel nascente mondo delle automobili – spiega Alverà – In quel circuito cittadino a sud di Verona si sfidarono due eroi del volante, entrambi alla guida di una Bugatti: da una parte il grande Pietro Bordino, il “diavolo rosso”, l’elegante campione consacrato, dall’altra l’astro nascente Tazio Nuvolari, il “mantovano volante” che prende la vita e le curve alla massima velocità. Come andò a finire ve lo racconterò venerdì sera». Introdurrà la serata Gaia Passamonti, storytelling strategist dell’agenzia di comunicazione “Pensiero visibile”. Prima dell’evento sarà offerta una degustazione raccontata del vino “Valdobbiadene Canevel” Prosecco Superiore di Cartizze DOCG, in collaborazione con Masi Agricola. Sono partner del festival: l’agenzia Ferricom, la casa editrice Scripta, la libreria Parentesi, Radio Garda FM, la business community Fior di risorse. L’ingresso è gratuito ma è necessaria la prenotazione su Eventbrite.

Email inviata con successo

La notte nei musei, ecco tutte le iniziative

15/05/2018 12:01

Sabato 19 maggio Verona aderisce alla Notte dei Musei. In programma, dalle 20 all’1 di notte – con ultimo accesso alle 24.30 – ingressi e attività gratuite. Aderiscono all’iniziativa il museo degli Affreschi “G. B. Cavalcaselle” alla Tomba di Giulietta, il museo Lapidario Maffeiano, il Museo di Storia Naturale e il Galleria d'Arte Moderna Achille Forti - palazzo della Ragione.


La Notte Europea dei Musei è nata con l’obbiettivo di avvicinare un nuovo pubblico all'ambiente dei musei, consentendo di apprezzare il patrimonio artistico italiano, le collezioni permanenti o le mostre temporanee al di fuori dei consueti orari di visita e sotto una luce insolita ed affascinante.


Il programma prevede:


Didattica

Museo degli Affreschi e Museo Lapidario Maffeiano

I ragazzi del Servizio Civile Nazionale, con il coordinamento di un’operatrice didattica, faciliteranno la visita del pubblico evidenziando le caratteristiche dei musei e le opere di maggiore rilievo.


Museo di Storia Naturale

Sarà predisposto un tavolo di sperimentazione didattica coordinato dai curatori e da un’operatrice didattica con l’aiuto dei ragazzi del Servizio Civile Nazionale. Il pubblico potrà osservare diverse specie animali e avere informazioni sulle loro modalità di conservazione.

Visite guidate ogni 20 minuti a partire dalle ore 20. Gruppi di 25 persone. Senza prenotazione.


Galleria d'Arte Moderna Achille Forti Palazzo della Ragione

Alcuni studenti del Liceo Classico “S. Maffei” e del Liceo Scientifico “G. Galilei” - coinvolti nel progetto Alternanza Scuola Lavoro - faciliteranno la visita del pubblico presentando un’opera, raccontandone la storia, il significato e le ragioni della loro empatia con l'opera stessa.


Intrattenimento

Museo Lapidario Maffeiano

ore 20.30, 21.30, 22.30 e 23.30


Reading: Marco Morellini leggerà alcuni testi tratti da “Iscrizioni funerarie sortilegi e pronostici di Roma antica” di L. Storoni Mazzolani, accompagnato con musiche di Bach, Haendel, Fauré, Satie, Debussy, eseguite alla chitarra classica da Riccardo Cervato e Matteo Murari.


Museo degli Affreschi “G. B. Cavalcaselle”

ore 20.30, 21.30, 22.30 e 23.30


In sala Guarienti: Caterina Chiozzi all’arpa ed Elisa Bellini al flauto eseguiranno brani del repertorio classico.


Museo di Storia Naturale

ore: 20.30, 21.30, 22.30 e 23.30


Reading: Sofia Pauly leggerà testi di Guido Gozzano, Vladimir Nobokov ed Herman Hesse, sul tema delle farfalle. Accompagnamento musicale di Max De Aloe alla fisarmonica.


Galleria d'Arte Moderna Achille Forti Palazzo della Ragione

ore 21, 22, 23 e 24


Danza: Beatrice Biasia e Marco Mantovani entreranno in relazione con le opere e con il pubblico attraverso le coreografie di danza contemporanea di Hans Camille Vancol e Anat Weinberger.

Email inviata con successo

I lunedì del vivaio Coldiretti

14/05/2018 10:50

Filiera corta e vendita diretta. Sono questi i temi che saranno trattati al terzo appuntamento de “I lunedì del Vivaio” organizzato da Coldiretti Verona per i giovani imprenditori agricoli. All’incontro, che si terrà lunedì 14 maggio alle ore 20.30 nella sede di Coldiretti Verona, in Viale del Lavoro, 52, interverranno Rosalina Vertuani, responsabile di Campagna Amica Verona e Segretaria di Veronatura, il consorzio che gestisce i mercati a Km Zero di Coldiretti Verona, e Maria Assunta Casato, il legale di Coldiretti Verona che affronterà tutti gli aspetti normativi legati ai temi trattati. I mercati a km zero e i punti di vendita diretta hanno conquistato già molti cittadini, che preferiscono prodotti locali come frutta e verdura, ma anche carne e latticini. La partecipazione è libera e gratuita, previa iscrizione all’indirizzo di posta elettronica giovaniimpresa.verona@coldiretti.it o al numero 392/4206798.

Email inviata con successo

Nuova migrazione degli ibis eremita

14/05/2018 10:47

Se c’è un fenomeno in grado di connettere ecosistemi differenti e mettere in relazione continenti distanti tra loro, è proprio quello della migrazione delle specie animali. Durante il World Migratory Bird Day, il Parco Natura Viva annuncia che la V Migrazione Guidata Dall’Uomo degli ibis eremita solcherà il cielo di agosto 2018 con 33 giovani esemplari, condotti da un ultraleggero a motore guidato dall’uomo che mostrerà loro la rotta di migrazione, dall’Austria alla Toscana. Con l’obiettivo di mettere i giovani ibis nelle condizioni di percorrere autonomamente il viaggio di ritorno, il progetto europeo LIFE+ “Reason for hope” per la reintroduzione in natura dell’ibis eremita - promosso dal Waldrappteam con unico partner italiano il Parco Natura Viva di Bussolengo - giunge dunque al quinto e penultimo anno.

I 33 pulcini che compieranno l’impresa quest’anno sono venuti alla luce il 23 di aprile e sono allevati in questo momento allo zoo di Vienna da Corinna Esterer e Anne-Gabriela Schmalstieg, le mamme adottive che prima di quest’ultima generazione hanno allevato, condotto dall’ultraleggero e monitorato 130 giovani uccelli. Si tratta del momento più delicato per i piccoli, che devono essere alimentati da Anne e Corinna ogni due ore, costantemente seguiti e messi nelle condizioni tra qualche tempo di iniziare l’addestramento al volo. Per le prime 5 o 6 settimane di vita, Anne e Corinna saranno le uniche umane che gli ibis vedranno: solo così si potrà instaurare quel legame abbastanza solido che permetterà agli uccelli di seguirle in volo.

Estinto in Europa da 4 secoli, l’ibis eremita sta tornando nei cieli del nostro Continente grazie all’azione dell’uomo, che tuttavia dovrà continuare a proteggerli dalla minaccia principale, che rimane la caccia illegale.

Email inviata con successo

Certificati d'origine e carta d'identità

14/05/2018 10:44

Certificati d’origine, dal 1 settembre la richiesta si potrà fare solo on line. La Camera di Commercio organizza una serie di incontri per spiegare alle imprese come funziona l’applicativo, il primo si è svolto con un’adesione massiccia a testimoniare l’interesse delle imprese per dei documenti che, di fatto, rappresentano “la carta d’identità” delle merci. La sola Camera di Commercio di Verona, assieme gli altri documenti per l’export, ne ha emessi 34mila nel 2017. Nel 2010 erano 11mila.


“Si tratta di un trend in crescita . I documenti per l’export - spiega Pietro Scola, responsabile del Registro delle imprese - come i certificati d’origine, i visti fatture,i visti su altre dichiarazioni, gli attestati di libera vendita, i carnet ata che consentono di esportare temporaneamente della merce per fiere, ad esempio, sono sempre più richiesti all’estero perché danno una garanzia in più per i compratori e anche per i venditori. In caso di controversie, entrambi possono contare su un ente pubblico terzo, la Camera di Commercio, che ha certificato che una certa merce ha una data origine o una fattura è stata depositata in un dato modo”.


Si tratta di documenti comunitari che sono utilizzati negli Stati extra Ue: data la richiesta sempre maggiore, Infocamere, il braccio informatico di Unioncamere, ha elaborato Cert’o, una piattaforma che consente all’imprenditore di compilare on line la documentazione necessaria per i certificati richiesti. Poi la Camera di Commercio emetterà la documentazione e la invierà via corriere al domicilio dell’impresa. Nel frattempo, i certificati si emettono su appuntamento.


L’ente ha quindi organizzato quattro incontri per spiegare, con taglio molto pratico, come funziona l’applicativo Cert’o: tre a Verona e uno a Legnago. L’adesione è stata massiccia. Al primo hanno partecipato 100 imprese, per i prossimi due, a Verona e Legnago i posti sono esauriti, rimangono posti liberi per l’ultimo incontro che si terrà il prossimo 12 giugno in sede a Verona.

Email inviata con successo

Il segreto del manager da 78 milioni di dischi

11/05/2018 17:18

In un viaggio lungo 40 anni attraverso la musica italiana Michele Torpedine, manager e produttore musicale con 78 milioni di dischi venduti all'attivo, racconta per la prima volta la sua vita davanti e dietro le quinte. L'appuntamento è alla Feltrinelli, in via Quattro Spade 2, lunedì 14 maggio alle 18 dove ci sarò l'incontro con Torpedine, autore del volume "Ricomincio dai tre", e dove interverranno il giornalista e produttore Alberto Zeppieri e il direttore editoriale Antonio Bagnoli.


"La musica l'ho amata. E la amo ancora. Il mondo della musica meno, al di là del fatto che negli anni è tanto cambiato. Ma infondo anch'io ho saputo cambiare con esso e così la vita mi ha regalato nuovi incontri e nuove idee, per continuare. Non dirò tutto, naturalmente. Dirò quel che basta per far annusare le atmosfere, le regole e le eccezioni di un ambiente difficile e crudele come sono tutti gli ambienti, specie quando i soldi che ci girano sono tanti. Dirò quel che basta per parlare un po' di me e di come le vite degli artisti che ho creato si sono intrecciate con la mia".


E' un racconto intimo quello di Torpedine, nato nel 1952 in Puglia, a Minervino Murge, per poi trasferirsi giovanissimo con la famiglia a Bologna, dove ha iniziato la sua esperienza nel mondo della musica come batterista. Ripercorrendo le tappe della sua carriera, traccia anche i ritratti dei personaggi con cui ha lavorato. Dagli inizi con Orietta Berti, al suo debutto come manager con Gino Paoli e Ornella Vanoni e poi, fra gli altri, Zucchero, Pino Daniele, Gianna Nannini, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Giorgia, Cristiano De Andrè, Biagio Antonacci, fino al successo mondiale attuale che riscuote gestendo il management del trio Il Volo.

Email inviata con successo

Rievocazione battaglia di Magnano

11/05/2018 15:53

Sabato 12 e domenica 13 maggio a Buttapietra verrà rievocata la storica Battaglia di Magnano, che vide, nell’aprile del 1799, l'esercito austriaco guidato dal maresciallo austriaco Kray respingere gli uomini del generale francese Scherer. Nell'arco della 2 giorni verrà ricreato un accampamento militare nel bosco del Menago. Sabato 12, nel pomeriggio, a partire da viale dell’Agricoltura, si schiereranno le truppe che sfileranno verso il Monumento ai Caduti. La sera sono in programma la cena e il ballo in costumi storici guidato dal Battaglione Estense di Modena. L’evento principale si terrà domenica 13 pomeriggio, in via Dolomiti, con la ricostruzione di alcune fasi della battaglia, con movimenti delle truppe sul territorio, a cui parteciperanno più di un centinaio di ricostruttori storici provenienti da Verona, Modena, Brescia, Lodi e Milano e coordinati dall’associazione Armée d'Italie di Parma.

Email inviata con successo
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA