ZAMPA IN CANCRENA, CONDANNATO IL PROPRIETARIO

Il cane si ferisce e non
viene curato: soppresso

16/04/2018 11:30

Il suo pastore meticcio si ferì gravemente alla zampa ma lui, il suo proprietario, si limitò a chiamare il veterinario e a pulire velocemente la ferita senza capire in realtà quanto il danno fosse grave: la zampa andò in cancrena e il cane fu soppresso dopo due settimane perchè non riusciva neanche ad alzarsi per andare a bere.

Ora l'uomo veronese, che doveva prendersi cura del cane-pastore, è stato condannato a 4 mesi. Il reato è stato prescritto ma dovrà comunque pagare un risarcimento di 5mila alla Lav (associazione per i diritti degli animali) che si era costituita parte civile nel processo.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA