A PALAZZO BARBIERI

Il fantasma
dell'opposizione

13/03/2018 18:54

Federico Sboarina esulta, e ne ha tutti i motivi.

Il voto sul Bilancio 2018 (il voto più importante, quello che, una sola volta l’anno, consente ai consiglieri di esprimere il giudizio politico su tutto l’operato della giunta) è stato per lui un trionfo.

Ha allargato la maggioranza (col sì anche di Anna Leso, la candidata tosiana più votata in città), ha ottenuto il via libera in poche ore ma soprattutto ha visto dissolversi nel vento quasi ogni forma di opposizione.

I tosiani sono sotto choc dopo la sconfitta. I Cinquestelle, alla fine, parevano quasi scusarsi di votare contro. Il Pd è più che mai in attesa di decidere cos’è. E Michele Bertucco, protagonista di tre ore di oratoria “in solitaria”, ha portato a casa tutto quel che poteva (intestandosi, assieme a Battiti, l’aumento del contributo all’Arena ma chiamando i riflettori su di sé anche per questioni urbanistiche pesantissime, a partire dal no al centro commerciale di San Michele) ma ha rinunciato, alla fine, ad un ostruzionismo di quelli dei tempi andati.

Per motivazioni diverse, insomma, l’opposizione a Palazzo Barbieri non esiste quasi più, e i guai per il sindaco possono arrivare solo dall’interno della sua maggioranza.

Dopo di che, a ciascuno è lecito chiedersi se un governo senza oppositori sia un’opportunità o un problema.


 
  • Norberto

    il 14/03/2018 alle 08:35
    L'assenza di opposizione è sempre un problema ma specialmente in questo caso che offre molti spunti per stimolare chi amministra a decidere cosa fare e a comunicarlo alla città.
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA