ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI

Etichette, 150mila euro
di multe per chi sgarra

12/02/2018 12:28

Un errore che potrebbe costare caro: da 300 a 150mila euro di multa per chi non rispetta le regole. I prodotti alimentari dovranno indicare con chiarezza ingredienti, scadenze e allergeni per evitare sanzioni imposte della normativa approvata in settembre dal Consiglio dei ministri. La materia però è complicata e la camera di Commercio di Verona ha deciso di affrontarla con le imprese, in un convegno.

“Questa è una delle iniziative che l’ente – ha affermato il vicepresidente Andrea Prando -  organizza per avvicinare consumatori e imprenditori e dar loro un’informazione corretta su quelli che sono i regolamenti europei che poi sono applicati nelle norme dello stato. Quello dell’etichettatura è un argomento particolarmente delicato e in continua evoluzione. Il regolamento originario ha subito parecchie varianti fino ad arrivare all’etichettatura d’origine che comunque è ancora in discussione a livello Comunitario, purtroppo. Ma ora disponiamo di una regolamentazione unica che assicura certezza per i consumatori e fornisce regole univoche e semplici per gli operatori del settore, uno dei principali dell’economia veronese”.

C’è l’obbligo di indicazione dello stabilimento di produzione e sono stati imposti cinque scaglioni di sanzione, commisurati alla gravità della mancanza. Aumentano quindi le tutele per i consumatori che soffrono di allergie alimentari, anche se la legge non prevede conseguenze penali.

“Si garantisce una certezza – ha spiegato Stirparo - sulle sanzioni e si garantisce il consumatore sul passaggio di informazioni da un operatore all’altro lungo la filiera commerciale  fino ad arrivare agli alimenti sullo scaffale. Il legislatore non si ferma alle informazioni in etichetta, ma il decreto assicura il flusso di informazioni anche sui prodotti sfusi non confezionati e su quelli della ristorazione”.

Da qui l’iniziativa della Camera di Commercio: un seminario guidato da un esperto, l’avvocato Domenico Stirparo, per fare formazione a legali e imprenditori.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA