Al Teatro Nuovo martedì L'Avaro di Molière

20/01/2018 12:59

Dopo Fiore di cactus, la rassegna Divertiamoci a teatro prosegue (dal 23 al 26 gennaio al Nuovo con inizio alle 21.00) con L’avaro di Molière proposto da Arca Azzurra Teatro. La regia e l’adattamento sono di Ugo Chiti. Ne è protagonista Alessandro Benvenuti. In scena, accanto a lui, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Paolo Ciotti, Gabriele Giaffreda ed Elisa Proietti.

Dopo il grande successo del Malato immaginario – votato dal pubblico dei teatri toscani come miglior spettacolo della stagione 2014-15 – Arca Azzurra sceglie ancora una volta Molière e affida il ruolo di Arpagone al grande Alessandro Benvenuti perpetuando un sodalizio di lunga data. Tanti i successi che li hanno visti insieme. Tra questi Nero Cardinale (ambientato in una sera di carnevale del 1707, protagonista il prelato Francesco Maria dei Medici che deve "scardinalarsi", sposarsi e dare alla famiglia Medici un erede e un futuro) che è valso a Chiti il prestigioso premio Riccione e altri riconoscimenti.

«Il nostro Avaro – sottolinea Ugo Chiti – occhieggia a Balzac senza dimenticare la commedia dell’arte intrecciando ulteriormente le trame amorose in un’affettuosa allusione a Marivaux. Contaminazioni a parte, Arpagone resta il personaggio centrale assoluto mantenendo quelle caratteristiche che da sempre hanno determinato la sua fortuna teatrale: si accentuano alcune implicazioni psicologiche, si allungano ombre paranoiche, emergono paure e considerazioni che sono più rimandi al contemporaneo. La “parola” è usata in maniera diretta, spogliata di ogni parvenza aggraziata, vista in funzione di una ritmica tesa a evidenziare l’aggressività come – conclude il regista – la ‘ferocia’ più sotterranea della vicenda».

Con questo lavoro Ugo Chiti riprende il filone dei classici per Arca Azzurra che ha visto, tra gli altri, la messinscena della Clizia machiavelliana e di due testi tratti dal Decameron di Boccaccio.

Mercoledì 24 alle ore 18.00 nel foyer Teatro Nuovo Alessandro Benvenuti e gli altri interpreti dell’Avaro incontrano il pubblico. Conduce l’incontro, organizzato in collaborazione col quotidiano L’Arena, la giornalista Alessandra Galetto. L’ingresso è libero.

Email inviata con successo

Il magico mondo del portare i neonati

18/01/2018 10:59

Sabato 20 gennaio, dalle 16.30 alle 18.00, presso "Du Du Infanzia" in via Dominutti 6 a Verona, si terrà un incontro informativo gratuito sull'importanza del contatto, sui vantaggi fisiologici che ne derivano per mamma e babino e su quale sia il metodo migliore per portare il proprio figlio in sicurezza.

L’evento è aperto a tutti, neo mamme, mamme in dolce attesa, papà, nonni, zii e tate.

L’incontro è tenuto da Federica Latina consulente del portare certificata, peer counselor in allattamento e insegnante massaggio infantile.

Email inviata con successo

Le parole che ci salvano

17/01/2018 10:07

Prendersi cura di sé stessi a partire dalle parole che usiamo: è il tema di un ciclo di incontri promossi dall’associazione "La Cura sono Io" con il Circolo dei Lettori di Verona per aiutare chi soffre a cambiare prospettiva.


Venerdì 19 gennaio prende il via a Verona il ciclo di 5 incontri “Le parole che ci salvano”, dedicato al potere delle parole come motori di cambiamenti positivi in ogni condizione psicofisica, promossa dall' Associazione Culturale "La Cura Sono Io" in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Verona, con il patrocinio del Comune di Verona, Assessorati alla Cultura e ai Servizi Sociali e il sostegno della Fondazione Cattolica.

Ad aprire la rassegna, che avrà come protagonisti scrittori, filosofi, pedagogisti, psichiatri e docenti, sarà venerdì 19 gennaio il poeta e saggista Lorenzo Gobbi alle 18 alla Libreria Pagina Dodici con “Spunti per ritrovarsi dalle Lettere a un giovane poeta di Rainer Maria Rilke”.


In concomitanza con la rassegna è stato creato il gruppo chiuso su Facebook La Cura Sono Io – Raccontarsi. Iscrivendosi è possibile condividere esperienze e raccontare la propria storia. Le testimonianze più significative troveranno spazio sul sito www.lacurasonoio.it.


Il comitato promotore della rassegna è costituito da Maria Teresa Ferrari, Valeria Lo Forte, Claudia Colucci e Giovanna Scardoni.


Ingresso libero.


Info: Associazione Culturale La Cura Sono Io - cell. 329 0140241

www.lacurasonoio.it – segreteria@lacurasonoio.it


IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI:


1. Le parole che avvicinano

Venerdì 19 gennaio, ore 18 - Libreria Pagina dodici, Corte Sgarzarie 6a - Spunti per ritrovarsi dalle Lettere a un giovane poeta di Rainer Maria Rilke, a cura di Lorenzo Gobbi, poeta e saggista. Legge Sandra Ceriani. Presenta Maria Teresa Ferrari.


2. Le parole che curano

Mercoledì 31 Gennaio, ore 17.30 - Sala Farinati, Biblioteca Civica, via Cappello - La vita si cerca dentro di sé. Lessico autobiografico (Mimesis), di e con Duccio Demetrio, scrittore, direttore del Centro Nazionale Ricerche e Studi autobiografici della Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari (AR) e Accademia del silenzio. Introduce Carmine Lazzarini, pedagogista e ricercatore.


3. Le parole che salvano

Martedì 13 Febbraio, ore 17.30 - Biblioteca Civica, Sala Farinati, Via Cappello - Le parole che ci salvano con Eugenio Borgna, Primario emerito di Psichiatria dell'Ospedale Maggiore della Carità di Novara e libero docente, Linda Napolitano, docente di Storia della filosofia antica all'Università degli Studi di Verona e Wanda Tommasi, docente di Storia della filosofia contemporanea all'Università degli Studi di Verona. Coordina Maria Teresa Ferrari.


4. La scrittura che trasforma

Mercoledì 28 Febbraio 2018, ore 17.30 - Biblioteca Civica, Sala Farinati, Via Cappello - La notte ha la mia voce (Einaudi): incontro con la scrittrice Alessandra Sarchi. Dialoga con l'autrice Valeria Lo Forte, presidente del Circolo dei Lettori di Verona.


5. Le parole della resilienza

Mercoledì 14 Marzo, ore 17.30 - Biblioteca Civica, Sala Farinati, Via Cappello - Uscire dalle cornici per esplorare mondi con Carmine Lazzarini, pedagogista e ricercatore, e Rita Nicolaidis, che porterà la sua testimonianza raccontata nel libro Vola colomba, aringhe affumicate e farfalle (Ladolfi Ed., 2012).

Email inviata con successo

A Rovereto in scena "La luna sull'uomo"

16/01/2018 12:28

Sabato 20 gennaio alle 15,30 andrà in scena al Teatro Rosmini di Rovereto “La luna sull’uomo” di Elementare Teatro. Una storia che affronta il tema dei sogni, delle utopie e della caparbietà che si mette in gioco ogni volta si desideri ardentemente conquistare una meta. Il protagonista di questo spettacolo, Bruno, vuole più di ogni altra cosa andare sulla Luna con il suo bolide: una macchina progettata da Ilaria Bassoli e Davide Vivaldi, che ha vinto il premio per la migliore scenografia al Festival per l’Infanzia di San Vito al Tagliamento.

L’ispirazione iniziale per il lavoro viene dalla poesia “Sulla luna” di Gianni Rodari, fonte per la drammaturga Carolina De La Calle Casanova che ha firmato anche la regia di questo lavoro. Sul palco come unico protagonista l’attore Federico Vivaldi.

Email inviata con successo

Lettori a rapporto al Book Club

16/01/2018 11:03

Arriva a Verona il primo Book Club di Officina18, organizzato in collaborazione con "L’angolo dei Libri".

Un luogo dove appassionati di lettura si possono incontrare per scambiarsi opinioni e impressioni, condividere idee e consigli letterari.

Il primo appuntamento è oggi alle 19 in via Nicolò Copernico 18 a Verona. Si parlerà del percorso che ideato con dei suggerimenti per i prossimi incontri.

Queste serate si svolgeranno una volta al mese in un'atmosfera amichevole e informale, sempre di martedì alle 19.00.

Email inviata con successo

Questa sera al Nuovo l'Orlando con Accorsi

16/01/2018 10:57

Questa sera alle 20.45 (con repliche fino al 21) prosegue al Nuovo la trentaduesima edizione della rassegna Il Grande Tetro. In programma una produzione Nuovo Teatro: Giocando con Orlando - Assolo, protagonista Stefano Accorsi con la regia di Marco Baliani, uno spettacolo di “tracce, memorie e letture dall’Orlando furioso di Ludovico Ariosto”. Lo spettacolo sostituisce la Favola ispirata al Pentamerone di Giambattista Basile il cui debutto, dopo un’anteprima a Tortona, era previsto proprio a Verona.

In Giocando con Orlando - Assolo imperversa la guerra tra cristiani e musulmani. Migliaia sono i morti. In questa carneficina non c’è scudo o corazza che possa difendere dai colpi di una forza capace di far vacillare gli animi dei più valorosi cavalieri, l’Amore. Incarnato dalla bella Angelica e dalla valorosa Bradamante, questo sentimento tormenta e accende gli animi dei personaggi. Orlando fugge alla ricerca di Angelica che, insidiata da ogni uomo che incontra sulla sua strada, cede infine alle lusinghe del musulmano Medoro. Quando Orlando li scopre, perde la testa. Impazzisce e, colto da furia incontrollabile, distrugge tutto ciò che osa mettersi tra lui e il mondo: sradica alberi, mozza teste, stacca gambe e braccia, e mai più si fermerebbe se Astolfo non si prodigasse per recuperare il senno dell’eroe sulla luna.

Visto il cambio di programma, gli spettatori che avessero eventualmente già visto Giocando con Orlando, possono richiedere il rimborso del biglietto alla cassa del teatro.

Venerdì 19 (e non giovedì 18) alle ore 17.00 nel foyer del Teatro Nuovo Stefano Accorsi incontrerà il pubblico. L’ingresso è libero.

Email inviata con successo

L'altra faccia della luna

15/01/2018 16:30

Approda a Verona la trilogia cinematografica di Luca Caserta, dopo i numerosi consensi raccolti a livello nazionale e internazionale, tra cui la Menzione d’Onore al Canada’s World International Film Festival 2017 per “L’altra faccia della luna” e la distribuzione negli U.S.A. e worldwide di “Dal profondo” a opera di IndiePix Films, già presentato al Festival di Cannes così come “Dentro lo specchio”.

In occasione della proiezione dei film alla Gran Guardia si terrà la première ufficiale di “L’altra faccia della luna”, capitolo conclusivo della trilogia, scritto con Adamo Dagradi e girato con sola luce naturale nel Vajo Borago (Avesa), in provincia di Verona. Il territorio era già stato protagonista anche in “Dal profondo”, per il cui set è stata utilizzata la bella cornice di Villa Pellegrini a Romagnano, mentre “Dentro lo specchio” è stato girato in un’affascinante Roma notturna. I film sono prodotti da Nuove Officine Cinematografiche (www.noc-cinema.com).

L’evento, organizzato dal Verona Film Festival – Comune di Verona, avrà luogo sabato 20 gennaio 2018 alle 16.30 presso la Sala Convegni della Gran Guardia (Verona). Dopo la proiezione si terrà l’incontro, moderato dal critico cinematografico Giancarlo Beltrame, che vedrà la partecipazione, oltre che del regista Luca Caserta, anche dei protagonisti dei tre cortometraggi: Elisa Bertato (“Dentro lo specchio”), Davide Bardi (“Dal profondo”) e Francesco Laruffa (“L’altra faccia della luna”). L’ingresso alla proiezione dei film, la cui visione è vietata ai minori di 14 anni, è gratuito e libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

«Con la trilogia del doppio», racconta Luca Caserta, «il mio intento era quello di utilizzare il cinema di genere come metafora per indagare il doppio, ossia la parte più profonda dell’animo umano, ciò che si può nascondere dietro le maschere del quotidiano. Ho cercato di esprimere questi concetti stratificando i livelli di lettura dei film e celando all’interno della sceneggiatura, della regia e delle inquadrature simboli e significati nascosti che necessitano di un processo di decodificazione per poter essere colti appieno. Le fonti d’ispirazione sono state molteplici, sia cinematografiche che letterarie. È una ricerca iniziata anni fa con due spettacoli teatrali da me scritti e diretti, “Otello - Altre verità” (2008) e “L’appuntamento” (2009), che trattano la medesima tematica. La trilogia del doppio, costituita da “Dentro lo specchio”, “Dal profondo” e “L’altra faccia della luna”, rappresenta l’evoluzione e l’esito di questa ricerca».

Email inviata con successo

Nomine rappresentanti gestioni scuole

15/01/2018 16:27

Prorogati al 27 febbraio i termini per la presentazione delle candidature per la designazione dei rappresentanti del Comune nei Comitati di gestione della scuola Infanzia paritaria ‘ABiCi’, della scuola ‘I Colori della Musica – Provolo’; e delle scuole associate F.I.S.M: Angeli Custodi-Palazzina, Quinto e Quinzano, Angelica, Castiglione, Cesiolo, Cetti Bianca, Elisabetta Vianini, Francesco Meleghetti, Fortunata Gresner, Istituto Campostrini, Leonardi, Madonna di Campagna, Marchesi da Lisca, Maria Immacolata, Mater Gratie, Mons. Aldrighetti, Nori Pincivalle, Piccole Figlie di San Giuseppe, Principessa Jolanda, Sacra Famiglia, San Gaetano, San Giovanni Evangelista, San Michele Arcangelo, San Pio X, San Vincenzo, Santa Maria Assunta, Santa Maria Regina, Santa Scolastica, Scuole Aportiane di via Salgari, Suore Dimesse.

Le candidature, nel numero massimo di tre per ciascun soggetto proponente, vanno presentate entro le ore 13 del 27 febbraio agli uffici della Segreteria generale. Per ogni informazione è possibile contattare la segreteria al numero 045/80777748 – 7743 o visitare il portale del Comune di Verona www.comune.verona.it.


Email inviata con successo

Terrorismo e sicurezza, il ruolo Polizia Locale

15/01/2018 16:25

Si svolgerà mercoledì 17 gennaio, a partire dalle 10 nella sala convegni dell’Hotel Aqualux di Via Europa Unita di Bardolino, il seminario: “Terrorismo e sicurezza. L’evoluzione del ruolo della Polizia Locale”. L’incontro è promosso dall’assessorato alla Polizia Locale, ed è aperto a tutti gli addetti ai lavori, previa iscrizione al Comando della polizia di Bardolino.

Email inviata con successo

"Quando eravamo femmine c'era la famiglia"

15/01/2018 11:52

"Quando eravamo femmine, c'era la famiglia". Giovedì 18 gennaio incontro pubblico in Sala Lucchi alle 18 con la scrittrice Costanza Miriano.

Si discuterà della famiglia, della figura della "donna" e di come quest'ultima sia mutata nella società con il tempo.

Modereranno l'incontro il consigliere Andrea Bacciga e Matteo Castagna, presidente dell'associazione "Traditio- Christus Rex".

Email inviata con successo
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA