TASSE
Imu e Tasi 2015   <br/>Aliquote invariate

Imu e Tasi 2015
Aliquote invariate

Su proposta dell’assessore al Bilancio, la Giunta comunale ha approvato oggi le aliquote Tasi e Imu 2015, che rimangono invariate al 2014, così come invariate rimangono le agevolazioni già previste. L’unica integrazione al provvedimento riguarda l’Imu per i terreni agricoli: da quest’anno, infatti, come prevede una recente legge dello Stato, dev’essere pagata anche per i terreni agricoli compresi in fascia montana. Per i terreni agricoli di Moruri, Trezzolano e Cancello l’aliquota è stata fissata al 7,6 per mille, agevolata quindi rispetto a quella ordinaria per i terreni agricoli, che va calcolata al 10,6 per mille. La Giunta ha introdotto anche due modifiche al Regolamento Iuc (Imposta unica comunale, composta da Tari, Imu e Tasi): la prima riguarda le unità immobiliari di proprietari residenti all’estero, che verranno assimilate alla prima abitazione; la seconda riguarda la riduzione della Tasi del 50 per cento per i fabbricati inagibili o in corso di ristrutturazione (lo scorso anno pagavano l’aliquota intera). Infine, per quel che riguarda la prima rata della Tari, la Giunta ha deciso di posticipare dal 16 aprile al 16 maggio il termine per il pagamento. Resteranno invariate le scadenze delle tre rate successive al 16 giugno, 16 settembre, 16 novembre.
VINITALY
Concorso per l'Expo    <br/>Tremila campioni in gara

Concorso per l'Expo
Tremila campioni in gara

Attesi tremila vini provenienti da più di trenta paesi. Da dividere in sedici categorie e far valutare con estremo rigore da 21 commissioni da esperti, per un totale di 105 giudici. Sono in numeri del 22° concorso enologico internazionale speciale Expo 2015, quest'anno in programma dal 12 al 16 aprile eccezionalmente dopo il Vinitaly. Solo il 3% dei vini in concorso ricevera? una medaglia.I Paesi di provenienza delle domande di iscrizione sono: Australia, Austria, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Israele, Italia, Malta, Macedonia, Messico, Moldavia, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Turchia, Ucraina, Ungheria, Usa e Venezuela.I vini italiani vincitori di Gran Medaglia d'oro e Medaglia d'oro saranno protagonisti di una serie di iniziative per la loro promozione in occasione della Mostra Universale di Milano nel padiglione Vino – A taste of Italy realizzato da Veronafiere/Vinitaly su incarico del Ministero delle politiche agricole; a questi vini il compito di rappresentare l'eccellenza enologica italiana in uno spazio dedicato e con degustazioni guidate.Le iscrizioni al 22° Concorso Enologico Internazionale sono state prorogate fino al 3 aprile 2015, per permettere il completamento dell'iter delle numerose richieste di partecipazione. Durante l'edizione 2014 sono stati utilizzati complessivamente 20.000 bicchieri e sono state compilate 17.095 schede di valutazione pari a 244.000 giudizi parziali. Per la compilazione delle schede, il Concorso Enologico Internazionale e? l'unico tra le competizioni di pari livello ad utilizzare i supporti informatici. Organizzato da Veronafiere, il Concorso Enologico Internazionale si fregia del patrocinio della Commissione dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo, dell’Organisation Internationale de la Vigne et du Vin (OIV), dell’Union Internationale des Oenologues (UIOe) e dei Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dello Sviluppo Economico italiani.
DECENTRAMENTO
A Montorio il 10  <br/>Dighe de yes

A Montorio il 10
Dighe de yes

Si terrà venerdì 10 aprile, alle ore 21 al Circolo I maggio di Montorio, la commedia brillante “Dighe de Yes – Tutto per coronare un sogno d’amore” portata in scena dalla compagnia La Nogara. Lo spettacolo è promosso dall’assessorato al Decentramento del Comune di Verona in collaborazione con l’Accademia Kairòs, nell’ambito della rassegna “Un posto a teatro”, che porta nelle otto Circoscrizioni cittadine spettacoli teatrali che spaziano dalla prosa all’operetta, dai concerti al varietà, dalla poesia alle commedie divertenti. La manifestazione ha anche uno scopo benefico: durante la serata sarà presente Abeo -Associazione Bambino Emopatico Oncologico, per la raccolta fondi destinati ad un importante progetto che verrà illustrato prima dello spettacolo. L’ingresso è libero, senza bisogno di prenotazione, fino all’esaurimento dei posti disponibili.
SOLIDARIETA'
Il team di Valentino      <br/>va in Oncoematologia

Il team di Valentino
va in Oncoematologia

Giovedì mattina alle 11, in un reparto pediatrico del Policlinico di Verona, ci sara' una "visita" davvero speciale. Il team di Valentino Rossi, trionfatore al Gran Premio del Qatar, si recherà a Borgo Roma, nel reparto di Oncoematologia Pediatrica per distribuire ai bambini ricoverati gadget e magliette autografate dal “Vale nazionale”. L'iniziativa, partita da un piccolo paziente che ha contattato lo staff di Rossi, è stata organizzata dall’Abeo di Verona, presieduto da Pietro Battistoni.Lo staff del campione di motociclismo è particolarmente sensibile alle tematiche delle malattie infantili e ha già visitato 25 reparti pediatrici in Italia, per portare un po’ di gioia e spensieratezza ai bambini più sfortunati dei loro coetanei.
SOLIDARIETA'
Il team di Valentino      <br/>va in Oncoematologia

Il team di Valentino
va in Oncoematologia

Giovedì mattina alle 11, in un reparto pediatrico del Policlinico di Verona, ci sara' una "visita" davvero speciale. Il team di Valentino Rossi, trionfatore al Gran Premio del Qatar, si recherà a Borgo Roma, nel reparto di Oncoematologia Pediatrica per distribuire ai bambini ricoverati gadget e magliette autografate dal “Vale nazionale”. L'iniziativa, partita da un piccolo paziente che ha contattato lo staff di Rossi, è stata organizzata dall’Abeo di Verona, presieduto da Pietro Battistoni.Lo staff del campione di motociclismo è particolarmente sensibile alle tematiche delle malattie infantili e ha già visitato 25 reparti pediatrici in Italia, per portare un po’ di gioia e spensieratezza ai bambini più sfortunati dei loro coetanei.
ZOOTECNIA
Fieragricola, modello   <br/>da esportare

Fieragricola, modello
da esportare

Possiamo esportare il modello Fieragricola, perché è un marchio con una storia e parla allo stesso tempo di territorio, di zootecnia e di filiere di qualità». A dirlo è Roberto Nocentini, vicepresidente dell’Associazione italiana allevatori, allevatore di bovini da carne al Mugello (Firenze), membro del nuovo comitato di indirizzo della zootecnia e delle bioenergie di Fieragricola di Verona.Nocentini parla anche della fase negativa che sta attraversando il settore lattiero in Italia e in Europa."La crisi c’è per le difficoltà del mercato e perché ci troviamo in una fase di transizione verso la fine delle quote latte – specifica -. Nel giro di pochi mesi il prezzo della materia prima è diminuito di oltre il 20 per cento, al punto che oggi le aziende agricole stanno lavorando in perdita. Non si può continuare in questo modo". Positiva, per il vicepresidente di Aia, l’iniziativa lanciata dal ministero delle Politiche agricole, relativa al logo 100% Made in Italy. "E' una ricetta importante, prima si attua e meglio è – dichiara – perché oggi il consumatore vuole sapere che cosa acquista e un’etichetta trasparente e completa dell’indicazione di origine assicura informazione può garantire un valore aggiunto in termini di prezzo agli allevatori". Nella nuova Politica agricola comune 2014-2020, ai blocchi di partenza, l’Associazione italiana allevatori avrà un ruolo importante per l’assegnazione degli aiuti accoppiati per la zootecnia da latte. "E' un riconoscimento importante di quanto le Associazioni provinciali degli allevatori svolgono da sempre sul territorio, in termini di controlli funzionali e di tenuta dei Libri genealogici – commenta -. E sono aspetti che ci permettono di monitorare tutto il latte che viene prodotti in Italia". La 112ª edizione di Fieragricola, in programma da mercoledì 3 a sabato 6 febbraio 2016, punta al rilancio della zootecnia e delle bioenergie, mantenendo la propria trasversalità che abbraccia la meccanizzazione, gli agrofarmaci, la multifunzione e le aree di vigneto e frutteto.
AGRICOLTURA
E' primavera,  <br/>attenzione alle gelate

E' primavera,
attenzione alle gelate

Agricoltori, attenzione alla primavera anticipata, il rischio gelate è dietro l’angolo. Il clima tepido e bucolico di giorno, può trasformarsi in un pericoloso nemico di ortaggi in campo e alberi da frutto in fioritura, per non parlare dei bruschi piovaschi. Per questo Condifesa Verona Codive, il consorzio per l'assicurazione agevolata in agricoltura invita le aziende agricole ad assicurare le colture. Gli eventi dannosi sempre infatti sempre più frequenti: nel 2013 le denunce di sinistro sono quasi triplicate rispetto all’anno precedente.Nel 2014, complici le abbondanti piogge, i danni sono aumentati ancora del 6%. 
TURISMO
Vacanze di Pasqua,    <br/>via un italiano su 4

Vacanze di Pasqua,
via un italiano su 4

Le grandi capitale europee o l'Andalusia avendo qualche giorno a disposizione. Per un weekend o una vacanza breve ecco invece Cinque Terre e Costiera Amalfitana. Sono le scelte dei veronesi per le prossime vacanze pasquali. "Le cinque terre sono sempre una meta ricercata" spiega Flavia Cattazzo dell'agenzia Seven viaggi. "Ma in questo periodo è molto bella l'Andalusia e c'è sempre il fascino delle capitali europee". Veronesi che comunque, nonostante quanto successo negli ultimi giorni, partiranno senza problemi. "Stiamo imparando ad essere viaggiatori e non solo turisti" conclude la titolare della Seven "e quindi a non essere condizionati dalla fatalità di eventi purtroppo anche tragici come quelli accaduti negli ultimi giorni. E questo per il turismo in genere ma non solo è senz'altro una cosa positiva".
SANITÀ
In Veneto per curarsi     <br/>Verona al primo posto

In Veneto per curarsi
Verona al primo posto

Chirurgia e Trapianti sono i reparti considerati tra le eccellenze, gli ospedali di Verona e Bussolengo i più richiesti. Sta nel valore delle prestazioni erogate ai malati arrivati da fuori regione, oltre 325 milioni di euro, l'ottimo stato di salute della sanità veneta, da anni punto di riferimento a livello nazionale per gestione economica delle spese e prestazioni erogate. E se fino a qualche anno fa i “forestieri” arrivavano più che altro da quelle regioni dove la sanità era carente, oggi arrivano anche da regioni dove il livello di cure offerte è ottimo.In termini assoluti i cittadini lombardi sono quelli che hanno richiesto più prestazioni al Veneto, pari ad un valore di oltre 63 milioni, seguiti dagli emiliano-romagnoli con oltre 57 milioni, e dai friulani con oltre 46 milioni. Quindi Sicilia (oltre 23 milioni), Campania (oltre 17 milioni), Puglia (oltre 15 milioni); Lazio (oltre 11 milioni).Verona è famosa in Italia per le neuroscienze, la cura del pancreas, i trapianti. Ma anche per la chirurgia maxillo facciale. Bussolengo è cercata per Oncologia, chirurgia generale, ortopedia. Ma sono un po' tutte le aziende sanitarie e ulss venete a fare registrare vistosi tassi di mobilità attiva dei pazienti, e dietro i due centri veronesi seguono l'ìospedale di Padova e nei primi 10 posti anche l'Ulss 20 di Verona. Un risultato raggiunto secondo i vertici della sanità veneta dal lavoro di migliaia tra medici e infermieri ma anche dagli investimenti in nuove tecnologie e da un riassestamento dell'intero sistema sanitario dovuto ai recenti tagli imposti dal governo anche in tema di sanità.
EDILIZIA CIVILE
San Michele, inauguarata  <br/>nuova baita alpini

San Michele, inauguarata
nuova baita alpini

È stata inaugurata questa mattina dal Sindaco Flavio Tosi la nuova baita degli Alpini realizzata dal Comune a San Michele extra, in via Monte Rosa. “Finalmente possiamo consegnare al quartiere questo nuovo spazio – ha detto Tosi - che sarà a servizio di tutta la comunità. Un ringraziamento particolare va all’ex assessore Daniele Polato e all’ex presidente di Circoscrizione Daniele Perbellini che negli anni hanno voluto e seguito quest’opera. Un grazie a nome di tutta la città anche agli alpini, per tutto quello che hanno fatto e faranno in questa struttura e sul territorio”. “Sarà la casa del gruppo Alpini – ha aggiunto il vicesindaco Casali – ma anche la casa del volontariato, delle famiglie e dei cittadini, per questo l’Amministrazione ha cercato di fare tutto ciò che era possibile, date le poche risorse a disposizione, per ultimare quest’importante opera”. La realizzazione della baita, iniziata nel 2012, ha avuto un costo di 320 mila euro, di cui 20 mila per gli arredi e il bancone bar. La struttura, di tipo prefabbricato, è di 123 metri quadri, suddivisi in zona bar, sala, cucina e blocco servizi igienico con antibagno e deposito; la copertura è in legno a vista. La zona sala e bar possono ospitare circa 60 persone. Attorno alla baita è stata realizzata un’ampia area verde, recintata e chiusa da una cancellata.
RIQUALIFICAZIONE
Stop degrado, mura  <br/>Torricelle riqualificate

Stop degrado, mura
Torricelle riqualificate

L’assessore ai Giardini Luigi Pisa ha effettuato questa mattina un sopralluogo nel tratto delle Mura Magistrali che va da Castel San Pietro a Castel San Felice, al termine dei lavori di riqualificazione. L’intervento, che ha avuto un costo di 60 mila euro e ha riguardato una superficie di 50 mila metri quadri, ha dato seguito ad operazioni di pulizia svolte negli anni precedenti sulla parte nord della cinta muraria ed ha reso fruibile gli spazi verdi grazie alla pulizia igienico-sanitaria dell’area (rimozione di rifiuti abbandonati) e il taglio delle erbe e delle piante infestanti che erano nate spontaneamente sulle mura. “Questo intervento – ha detto Pisa – era necessario non solo per riportare alla luce l’ultima parte di cinta muraria, ma soprattutto per garantire la sicurezza della strada e il decoro urbano. Da oggi la cittadinanza potrà fruire di questi spazi e passeggiare nel vallo di Castel San Felice”.
INCONTRO
Servizio civile,   <br/>volontari in comune

Servizio civile,
volontari in comune

L’assessore alle Politiche giovanili Alberto Benetti ha incontrato questa mattina i giovani volontari del Servizio Civile Nazionale alla fine del loro anno di attività svolto per il Comune di Verona. “È stato un anno di crescita formativa e personale – ha commentato Benetti. Ringrazio tutti i giovani per le attività svolte con impegno e dedizione verso il comune e quindi nei confronti dei cittadini veronesi”.
BILANCIO
Fondazione Cariverona,    <br/>in 2014 spesi 75 milioni

Fondazione Cariverona,
in 2014 spesi 75 milioni

Il Consiglio generale della Fondazione Cariverona, presieduto da Paolo Biasi, ha approvato il bilancio dell'esercizio 2014 che si è chiuso con 72,1 milioni di ricavi, in aumento del 12,1% rispetto al 2013. Al netto dei costi, degli accantonamenti, degli ammortamenti e delle imposte, si è registrato un avanzo di esercizio di 58,5 milioni di euro (+9,9%). In una nota la Fondazione Cariverona sottolinea che questo risultato positivo è dovuto "ad un'azione di diversificazione degli investimenti, che si è riflessa in un aumento dei ricavi e ad una rigorosa azione di contenimento dei costi gestionali". L'avanzo di esercizio è stato ripartito in 12,1 milioni a riserve di patrimonio netto e 46,4 milioni a disposizione per l'attività istituzionale dell'ente. Nel 2014 la Fondazione ha sostenuto 672 progetti per un importo complessivo di 75 milioni di euro tra sanità pubblica e medicina preventiva e riabilitativa (11,6 milioni), arte e beni culturali (27,5 milioni), assistenza agli anziani (10,2 milioni), volontariato e beneficenza (16,5 milioni), istruzione e formazione (4,9 milioni), ricerca scientifica e tecnologica (3,1 milioni) e solidarietà internazionale (1,2). Durante l'esercizio 2014 la Fondazione Cariverona ha erogato risorse, ovvero pagamenti istituzionali, per un totale di 76,2 milioni.
COMMIATO
Prefetto in pensione    <br/>Il saluto in Provincia

Prefetto in pensione
Il saluto in Provincia

Alla vigilia del pensionamento, fissato per domani, il presidente Antonio Pastorello ha consegnato una targa di riconoscimento al prefetto Perla Stancari per il lavoro svolto in questi anni nella nostra città.All'incontro è intervenuta anche Elisabetta Pellegrini, direttore generale della provincia di Verona.
ARGOMENTO
Lega, Gazebo in piazza     <br/>a sostegno di Zaia

Lega, Gazebo in piazza
a sostegno di Zaia

Riconfermare Luca Zaia alla guida del Veneto e aumentare gli iscritti. Negli obiettivi fissati pochi giorni a fa a Verona da Matteo Salvini, il ritorno della Lega Nord nelle piazze di città e provincia. Oggi pomeriggio il gazebo del carroccio era presente in Piazza Erbe per il volantinaggio a sostegno di Zaia. Presenti oltre al segretario provinciale Paternoster, il senatore Paolo Tosato, l'assessore alla sanità del Veneto Luca Coletto, il vicepresidente della Provincia Gualtiero Mazzi e i Giovani Padani. Nelle prossime settimane i dati ufficiali dei nuovi iscritti del carroccio in aumento del 50% rispetto allo scorso anno. Gazebo che saranno presenti ancora domani in Piazza Erbe e a San Massimo in città e in diversi comuni della provincia tra cui Sona, Lugagnano, Sommacampagna e San Pietro in Cariano.
ARGOMENTO
Volanti, arrestati   <br/>due stranieri

Volanti, arrestati
due stranieri

Due gli arresti degli agenti delle Volanti nelle operazioni di controllo del territorio in città. Il primo episodio ieri pomeriggio in via righi dove un immigrato ha infranto il vetro di un'auto per rubare una borsa. Notato da un passante, l'uomo, 26 anni, ucraino, è stato fermato poco più tardi nel parcheggio della Coldiretti lungo viale del lavoro. Il secondo intervento in serata, per sedare una lite tra nordafricani in piazza Erbe. Uno degli stranieri, marocchino, 20 anni, si è scagliato anche contro gli agenti finendo per essere arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

  • Rosso & Nero

  • TgVeneto

  • TgVerona (1' ed)

  • Verona in diretta

  • Studionews

  • L'Opinione

  • TgVerona (2' ed)

  • Vignini Show

  • Film 2' serata

  • Informazione

  • Film della notte

L'Opinione
ON AIR
01.04.2015
TgGialloblù
ON AIR
01.04.2015
TgVeneto
ON AIR
31.03.2015
Rosso & Nero
ON AIR
31.03.2015
L'Opinione
ON AIR
01.04.2015