ARGOMENTO
Botte e minacce alla ex     <br/>Marocchino in carcere

Botte e minacce alla ex
Marocchino in carcere

Un marocchino di 35 anni, Fouad Mottaqui, è in carcere a Montorio con l'accusa di maltrattamenti aggravati nei confronti dell'ormai ex convivente, una connazionale di 27 anni. Una storia di violenze quella raccontata stamane dal dirigente della Mobile veronese, Roberto Della Rocca, prima psicologiche, poi fisiche, che hanno costretto la donna a vivere gli ultimi tre anni d'inferno. I due si sono conosciuti pochi mesi dopo l'arrivo della donna in Italia, nel 2011. Lei viveva da parenti a Rovigo lui invece era residente nel veronese. Dopo un breve corteggiamento la ragazza, all'epoca 23enne, ha accettato di venire a Verona a casa della famiglia del suo nuovo fidanzato. Ma le cose, dopo un breve periodo, sono cambiate e dall'amore si è passati, agli insulti, alle minacce e alle botte. Nemmeno la nascita di un figlio ha cambiato l'atteggiamento dell'uomo, arrivato a picchiare la ex anche a pochi giorni dal termine della gravidanza e a minacciarla successivamente con un coltello. E tutto è ulteriormente peggiorato quando l'uomo qualche mese fa ha perso il lavoro di autotrasportatore. “Purtroppo ciò che emerge è solo il 10% dei casi di violenze reali” ha spiegato Della Rocca “per questo invitiamo tutte le donne che ne sentissero il bisogno a rivolgersi ai centri antiviolenze o da noi in questura anche solo per capire quali sono i loro diritti e come possono essere aiutate”.
PROTESTA
Dipendenti Provincia,      <br/>blitz in Sala Rossa

Dipendenti Provincia,
blitz in Sala Rossa

Momenti di tensione, questa mattina, al Palazzo Scaligero, sede istituzionale della Provincia di Verona. I dipendenti, che stavano manifestando sotto il palazzo per protestare contro i tagli del 50% proposti dal governo nel riordino delle amministrazioni provinciale, hanno fatto irruzione nella Sala Rossa, dove il presidente Antonio Pastorello stava tenendo la conferenza stampa di fine anno assieme agli assessori. I lavoratori protestano contro i tagli che prevedono, tra gli altri, l'abolizione delle Polizie provinciali. Secondo i sindacati il piano di riordino rischia di mettere a repentaglio molti posti di lavoro; i dipendenti della Provincia di Verona sono 450.
CONTROLLI
Luci natalizie cinesi,   <br/>altri sequestri a Verona

Luci natalizie cinesi,
altri sequestri a Verona

Continua l'mpegno della Guardia di Finanza di Verona nel settore della sicurezza prodotti. In questi giorni, le Fiamme Gialle, sono state impegnate in una serie di interventi ispettivi finalizzati ad accertare gli standard di sicurezza delle luminarie natalizie, in mancanza dei quali potrebbero risultare potenzialmente nocive. Spesso dietro ad un’apparente occasione si nascondono frodi che possono diventare anche pericolose per l’incolumità degli ignari consumatori: gli articoli sottoposti a sequestro dai Finanzieri del Comando Provinciale di Verona, recanti l’attestazione del Made in China, erano confezionati con materiali di scarsa qualità e ad alto rischio di incendio e non rispettavano le garanzie di sicurezza previste dalle vigenti normative per il materiale elettrico. Secondo le istruzioni d’uso riportate sulle confezioni, le luminarie potevano essere impiegate per uso esterno ma in realtà contenevano degli accessori - tra cui il cavo di alimentazione e la spina della corrente – utilizzabili esclusivamente all’interno. Sono state sottoposte a sequestro amministrativo circa 5.200 luci natalizie ed il responsabile della violazione è stato segnalato all’Autorità amministrativa competente.
INCIDENTE
Esce di casa e scivola,    <br/>anziano trovato morto

Esce di casa e scivola,
anziano trovato morto

E' stato trovato morto questa mattina l'80enne che ieri pomeriggio era uscito dalla sua casa di Prun senza più farvi ritorno. Lorenzo Brunelli andava sempre a passeggiare nei boschi nei dintorni, in zona Mospigolo; deve essere scivolato ed è stato trovato all'una di stanotte sotto l'acqua in una gola. Il cadavere è stato scorto da un familiare che ha partecipato alle ricerche, scattate nel pomeriggio e riprese all'alba, con una quindicina di soccorritori, Vigili del fuoco, i Carabinieri di Caprino Veronese e unità cinofile della Protezione civile.
INCIDENTE
Esce di casa e scivola,    <br/>anziano trovato morto

Esce di casa e scivola,
anziano trovato morto

E' stato trovato morto questa mattina l'80enne che ieri pomeriggio era uscito dalla sua casa di Prun senza più farvi ritorno. Lorenzo Brunelli andava sempre a passeggiare nei boschi nei dintorni, in zona Mospigolo; deve essere scivolato ed è stato trovato all'una di stanotte sotto l'acqua in una gola. Il cadavere è stato scorto da un familiare che ha partecipato alle ricerche, scattate nel pomeriggio e riprese all'alba, con una quindicina di soccorritori, Vigili del fuoco, i Carabinieri di Caprino Veronese e unità cinofile della Protezione civile.
MALAVITA
Tenta furto e ferisce    <br/>cliente, arrestato

Tenta furto e ferisce
cliente, arrestato

Un cittadino marocchino di 44 anni, senza fissa dimora e con diversi precedenti, è stato arrestato a Verona dopo un tentativo di furto culminato con il ferimento di un cliente del negozio dove l'uomo ha cercato di rubare un giubbotto. Quando il sistema antitaccheggio ha smascherato il ladro, un altro cliente lo ha bloccato. Il marocchino ha estratto un coltello da cucina con il quale ha ferito un cinese, intervenuto in soccorso dell'altro cliente. L'arrivo dei poliziotti delle Volanti ha permesso di arrestare il 44enne con l'accusa di tentata rapina impropria aggravata; dopo la convalida il Gip ha disposto la misura della custodia cautelare.
FURTI
Tentano la spaccata       <br/>Arrivano i carabinieri

Tentano la spaccata
Arrivano i carabinieri

Malviventi in azione stanotte a Grezzana : hanno cercato di sfondare la vetrina del negozio di articoli sportivi Turnover ma è scattato l'allarme e sono arrivati i carabinieri che hanno intercettato due veicoli, un'auto e un furgone, poi risultati rubati. E' scattato l'inseguimento fino a Verona, in via Fincato, dove gli autori del tentato furto (cinque o sei persone) dopo aver abbandonato i due veicoli, sono riusciti a far perdere le loro tracce.
DROGA
In cura al Sert   <br/>Arrestato per spaccio

In cura al Sert
Arrestato per spaccio

Gia' noto per reati legati allo spaccio di droga, è nuovamente nei guai per lo stesso motivo. Fabio Massella, 48enne veronese in cura al Sert, è stato arrestato dalla Polizia di Stato durante controlli in zona Golosine. L'uomo era in possesso di circa 48 grammi di eroina che, divisa in un centinaio di dosi, avrebbe rivenduto a tossicodipendenti della zona
PROVVEDIMENTO
5 anni di Daspo a tifoso   <br/>interista arrestato

5 anni di Daspo a tifoso
interista arrestato

Cinque anni di daspo al tifoso interista, arrestato lunedì sera dopo la partita Chievo-Inter. Il provvedimento è stato deciso dal questore di Verona Gagliardi. Il 25enne era stato fermato dalla Polizia Municipale per guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, nonché per una serie di violazioni amministrative: si era infatti allontanato dal luogo dell'incidente da lui provocato, aveva guidato contromano, a velocità pericolosa, superando un incrocio con semaforo rosso, senza poi fermarsi all'alt di un agente.
ARRESTO
Non rispetta obbligo    <br/>firma, in cella tunisino

Non rispetta obbligo
firma, in cella tunisino

La Guardia di finanza di Verona ha arrestato - su disposizione del Tribunale - un cittadino tunisino, senza fissa dimora per reati vari. Circa un anno fa, infatti, il tunisino era stato arrestato per il reato di ricettazione poiché trovato in possesso di un ciclomotore rubato e, pochi mesi dopo, nuovamente condotto in carcere per spaccio di sostanze stupefacenti - dopo un fallito tentativo di fuga nel quartiere "Veronetta" - dei finanzieri. Nell'ambito di quell'operazione antidroga le fiamme gialle avevano sequestrato circa 50 grammi di eroina. Nei giorni scorsi i finanzieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere - emessa dal Tribunale Ordinario di Verona - in seguito al mancato rispetto, da parte del pregiudicato, dell'obbligo di presentarsi quotidianamente alla Polizia Giudiziaria in esito alle descritte pendenze penali. I Finanzieri hanno immediatamente rintracciato e riconosciuto il cittadino tunisino - anche alla luce dei suoi precedenti - e lo hanno tratto nuovamente in arresto riconducendolo, per la terza volta, nel carcere di Montorio.
INCIDENTE
Incidente in Viale Piave    <br/>Quattro auto coinvolte

Incidente in Viale Piave
Quattro auto coinvolte

Tamponamento a catena questa mattina intorno alle 10.30 in viale del Lavoro, di fronte alla Fiera. Quattro le auto coinvolte nell'incidente tra cui una vettura della Caritas Diocesana. Nessun ferito, solo un po' di spavento per uno dei conducenti, soccorso dall'ambulanza di Verona Emergenza. Sul posto per i rilievi il nucleo infortunistica della Polizia Municipale. Lievi i disagi al traffico.
PORTA NUOVA
Stazione, notte di paura     <br/>Violenza e aggressioni

Stazione, notte di paura
Violenza e aggressioni

Un marocchino di 28 anni è stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria di Verona con l'accusa di violenza sessuale. L'uomo ha molestato e poi palpeggiato una ragazza, che dopo essere riuscita a divincolarsi ha chiamato i Carabinieri che hanno fatto intervenire gli agenti della Polfer.Il molestatore, che ha precedenti specifici, è così finito nel carcere di Montorio.Invece un nigeriano 28enne è stato arrestato sempre dalla Polizia Ferroviaria di Verona con l'accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesione personale e danneggiamento. Gli agenti sono intervenuti alla stazione di Porta Nuova per sedare una violenza lite scoppiata tra l'africano, che aveva l'obbligo di firma in Questura, e un romeno di 63 anni, aggredito con ripetuti colpi al volto vibrati con un coltellino. Il nigeriano, sotto l'effetto di alcol e droga, ha aggredito un poliziotto lussandogli una spalla e poi ha continuato a sfogare la sua furia anche in camera di sicurezza, dove si è fratturato una mano per i pugni sferrati alla porta blindata della cella. In ospedale l'uomo è stato curato e sedato, in attesa di essere trasferito in carcere.
CRIMINALITA'
Rapina sul treno,   <br/>arrestato bosniaco

Rapina sul treno,
arrestato bosniaco

Un pregiudicato bosniaco senza fissa dimora è stato arrestato dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Peschiera con l'accusa di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Gli uomini della Polfer sono stati allertati dal capotreno per una rapina avvenuta sul treno Verona-Milano ai danni di un cittadino italiano residente a Villafranca. Il bosniaco è stato bloccato dopo una breve fuga; addosso aveva le banconote e le moneta che aveva rapinato al passeggero. Dai controlli è emerso che era stato da poco scarcerato per lo stesso reato; così è tornato in cella.
INSEGUIMENTO
Sei agenti feriti,      <br/>banditi fuori carcere

Sei agenti feriti,
banditi fuori carcere

Guidando ubriaco a folle velocità anche contromano, senza patente, assieme ad un complice ha speronato le auto della Polizia che cercavano di fermarlo dopo un inseguimento tra lo stadio, Borgo Roma, fino al Galassia, dove il tentativo di fuga a piedi si è concluso con l'arresto dopo l'aggressione agli agenti che sono rimasti feriti.Protagonisti due rumeni di 18 e 19 anni, incensurati, che sono già usciti dal carcere.Stamani nella direttissima il giudice ha convalidato l'arresto, disponendo – vista la giovane età e l'assenza di precedenti - i domiciliari per il conducente dell'auto, e solo l'obbligo di firma per il passeggero.Cinque agenti sono rimasti lievemente feriti, un altro invece ha subito la frattura di un dito della mano.L'inseguimento è scattato stanotte all'1.20 in via Negrelli. Solo la professionalità e il sangue freddo degli agenti, con il supporto di una gazzella dei Carabinieri, hanno evitato conseguenze che sarebbero potute essere molto più gravi, e alla fine il movimentato arresto è avvenuto senza sparare nemmeno un colpo.i due giovani rumeni erano visibilmente ubriachi, il guidatore aveva un tasso di 2,48 cinque volte superiore alla norma.Sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali finalizzate a commettere resistenza; all'interno dell'auto sarebbero stati trovati passamontagna e arnesi da scasso.
MALAVITA
Inseguimento nella notte   <br/>Feriti cinque poliziotti

Inseguimento nella notte
Feriti cinque poliziotti

E' di cinque poliziotti feriti il bilancio di un rocambolesco inseguimento avvenuto questa notte a Verona e terminato fuori dal comune scaligero, dove due rumeni sono stati arrestati.I due malviventi, a bordo di una grossa auto, non si sono fermati all'alt di una Volante: è così iniziato un inseguimento a folle velocità imboccando anche strade contromano, che ha coinvolto altre pattuglie ad anche una gazzella dei Carabinieri.Cinque agenti sono rimasti feriti dopo che i banditi hanno cercato di buttare fuori strada le auto dei poliziotti.
AMBIENTE
La Guardia di Finanza     <br/>scopre discarica abusiva

La Guardia di Finanza
scopre discarica abusiva

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Verona, durante un servizio di controllo coordinato del territorio, hanno sequestrato una intera area nel Comune di Vigasio che da alcuni anni era stata adibita a discarica abusiva. I Finanzieri hanno notato, nel perlustrare la provincia di Verona, una montagna di rifiuti di vario tipo accatastati tra i campi di una azienda agricola e da subito hanno percepito il pericolo che ne poteva scaturire per le coltivazioni circostanti. Un tardivo intervento avrebbe potuto portare all’inquinamento delle falde acquifere. Una volta individuato il responsabile della condotta illecita, un cittadino italiano, i Baschi Verdi hanno delimitato l’area nella quale era stata creata la discarica, senza alcun tipo di autorizzazione, di materiali per l’edilizia e pneumatici dismessi il cui deterioramento è considerato altamente nocivo. L’autore dell’illecito è stato prontamente denunciato per il mancato smaltimento dei rifiuti.

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

  • Rosso & Nero

  • TgVeneto

  • TgVerona (1' ed)

  • Tg Gialloblu Live

  • Studionews

  • L'Opinione

  • TgVerona (2' ed)

  • Occhi sul delitto

    giallo (Usa 1994) di George Erschbamer con Nick Mancuso e Judd Nelson
  • Film 2' serata

  • Informazione

  • Film della Notte

L'Opinione
ON AIR
18.12.2014
TgGialloblù
ON AIR
19.12.2014
TgVeneto
ON AIR
19.12.2014
Rosso & Nero
ON AIR
19.12.2014
L'Opinione
ON AIR
18.12.2014
L'Opinione
ON AIR
18.12.2014
TgVerona
ON AIR
18.12.2014
TgGialloblù
ON AIR
19.12.2014
TgVeneto
ON AIR
19.12.2014
Rosso & Nero
ON AIR
19.12.2014
ON AIR
07.04.2014