TELECAMERA
Preferenziale stazione <br/>Arrivano multe a raffica

Preferenziale stazione
Arrivano multe a raffica

I primi dati estratti dal varco elettronico installato a protezione della corsia preferenziale davanti alla Stazione ferroviaria di Porta Nuova hanno registrato, nel periodo di osservazione dal 10 al 24 agosto, un totale di 1.272 veicoli transitati irregolarmente. In poco più di due settimane, infatti, dei 1.469 veicoli che sono transitati più volte sulla corsia riservata, solo 197 sono risultati autorizzati a circolare: mezzi per il trasporto pubblico (ATV, AMT e Taxi), mezzi di soccorso (Croce Rossa Italiana), mezzi delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, veicoli adibiti a noleggio con conducente, mezzi dell’AMIA, veicoli a servizio delle persone disabili. Il nuovo varco elettronico installato per la protezione della corsia preferenziale davanti alla Stazione ferroviaria in Piazzale XXV Aprile è stato allacciato alla rete elettrica nel mese di agosto ed ha cominciato ad inviare dati alla Centrale della Mobilità per i test funzionali. Le attività di rilevamento vere e proprie (con registrazione delle immagini e delle targhe rilevate) sono iniziate il 10 agosto e stanno proseguendo tuttora sotto il controllo della Centrale della Mobilità, in stretta collaborazione con l’Ufficio Varchi ZTL della Polizia municipale. Le verifiche congiunte sono finalizzate a rilevare le targhe dei veicoli che transitano sulla corsia preferenziale, per accertare la presenza nelle banche dati comunali della necessaria autorizzazione al transito. “È quindi estremamente importante rispettare sin d’ora le disposizioni circolatorie vigenti -è l'appello rivolto agli automobilisti dal Comandante Luigi Altamura- perché dalla mezzanotte del prossimo 14 settembre il varco elettronico comincerà a sanzionare in automatico i veicoli che non risulteranno autorizzati al transito. Meglio quindi abituarsi fin da ora a rispettare le regole per non incorrere nelle sanzioni previste e che al momento possono essere già comminate dal personale della Polizia municipale presente in piazzale XXV Aprile”.
INCENDIO
Rogo Villa Bartolomea    <br/>Pompieri lavorano ancora

Rogo Villa Bartolomea
Pompieri lavorano ancora

I vigili del fuoco sono ancora al lavoro a Villa Bartolomea, dove ieri è scoppiato un incendio alla Fertitalia, un'azienda che produce impianti di compostaggio. Il rogo, che ha interessato oltre 4.000 metri cubi di rifiuti organici, è stato domato, ma ora l'intervento degli uomini arrivati dai comandi di Legnago e Verona prosegue per le operazioni di smassamento dei detriti. I danni provocati dalle fiamme ammontano a milioni di euro. Il sindaco di Villa Bartolomea, Luca Bersan, intervenuto sul posto durante le operazioni di spegnimento dell'incendio ha escluso conseguenze per l'ambiente, tuttavia i tecnici dell'Arpav hanno avviato un monitoraggio dell'aria per verificare eventuali problemi di inquinamento derivati dal fumo prodotto dal'incendio di tonnellate di compost. Ancora da chiarire le cause del rogo, sul quale indagano i carabinieri della compagnia di Legnago e della stazione di Castagnaro.
INCIDENTE
'Pirata' fugge dopo    <br/>investimento pedone

'Pirata' fugge dopo
investimento pedone

Un'auto è fuggita dopo avere investito un pedone. E' successo questa mattina in via Palladio, all'altezza del civico 26.Una donna è stata investita e ferita al piede sinistro mentre attraversava la strada da una Fiat Panda di colore grigio che non si è fermata e si è allontanata.
CONTRAFFAZIONE
Controlli ai mercati    <br/>Sequestrata merce

Controlli ai mercati
Sequestrata merce

Blitz della Polizia Municipale di Verona ai mercati rionali di via Poerio e allo stadio.Nel tradizionale mercato davanti al Bentegodi sono stati sequestrati migliaia di prodotti falsi marchiati con il nome di una nota marca di cosmetica.Numerosi furgoni degli ambulanti sono risultati privi di revisione.
CONTRAFFAZIONE
Controlli ai mercati    <br/>Sequestrata merce

Controlli ai mercati
Sequestrata merce

Blitz della Polizia Municipale di Verona ai mercati rionali di via Poerio e allo stadio.Nel tradizionale mercato davanti al Bentegodi sono stati sequestrati migliaia di prodotti falsi marchiati con il nome di una nota marca di cosmetica.Numerosi furgoni degli ambulanti sono risultati privi di revisione.
A BRENTINO
Moto contro due bici   <br/>Tre persone ferite

Moto contro due bici
Tre persone ferite

Incidente intorno alle 19 all'altezza di Brentino sulla strada provinciale 11 nei pressi del Cristo della strada. Una moto si è scontrata con due biciclette: tre le persone ferite, due trasportate all'ospedale di Bussolengo e una, di media gravità al Polo Confortini.
FOTOGALLERY
Fiamme in azienda   <br/>Tutte le immagini

Fiamme in azienda
Tutte le immagini

Le immagini del devastante incendio divampato a Villa Bartolomea in un'azienda di compostaggio rifiuti, che sta tenendo impegnati i Vigili del fuoco.
INCIDENTE
Nel fossato con l'auto    <br/>Muore 30enne

Nel fossato con l'auto
Muore 30enne

Un uomo di 30 anni è morto dopo essere finito con l'auto in un fossato a Belfiore, illeso invece un altro uomo che viaggiava con lui. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i Vigili del fuoco e i Carabinieri, ma i soccorsi sono satti vani, l'uomo è morto annegato.
INCENDIO
Villa Bartolomea, rogo     <br/>in azienda compostaggio

Villa Bartolomea, rogo
in azienda compostaggio

Giornata di intenso lavoro per i vigili del fuoco di Verona intervenuti per domare un incendio a Villa Bartolomea.Poco dopo le 11:30 di oggi é scattato l'allarme presso alla ditta Fertitalia srl in località Serragli. Nell' azienda che realizza impianti di compostaggio é divampato un incendio che ha interessato 4000 metri cubi di rifiuti organici e avvolto la ditta in una densa nube d fumo. L'intervento è tuttora in corso e sta impegnando 9 mezzi del comando di Verona e 4 dei limitrofi Padova e Rovigo e diverse squadre per un totale di 33 unità.
INCIDENTE
Individuato e denunciato       <br/>il pirata della strada

Individuato e denunciato
il pirata della strada

E' stato individuato e denunciato il pirata della strada che ieri sera a Verona a bordo della sua moto è fuggito dopo avere investito un pedone. E' un 29enne albanese, residente a San Giovanni Lupatoto, che si è presentato al Pronto Soccorso dell'ospedale di Isola della Scala, per farsi curare alcune ferite. Il giovane, rintracciato con un'operazione intercomunale delle Polizia locali di Verona, San Giovanni Lupatoto e Isola della Scala, è stato denunciato per omissione di soccorso, fuga dopo il sinistro stradale e lesioni personali colpose; il pedone ha riportato la frattura scomposta della gamba con una prognosi di 60 giorni. Disposto anche il sequestro del motociclo; a carico dell'albanese c'è una segnalazione della Polizia municipale di all'autorità giudiziaria per una precedente guida in stato di ebbrezza.
TRAFFICANTE
Ai domiciliari a Verona,   <br/>arrestato corriere droga

Ai domiciliari a Verona,
arrestato corriere droga

Un cittadino tunisino accusato di essere un trafficate internazionale di cocaina, da anni latitante, è stato arrestato dalla squadra mobile di Padova con un blitz in un appartamento a Casalserugo, di proprietà di un albanese. L'uomo, Ben Tiwa Nejme Eddine, 39 anni, dopo la condanna a 15 anni e 8 mesi di carcere, era stato posto agli arresti domiciliari a Verona per scontare i restanti sette anni, ma da qui era fuggito. Lo straniero - secondo gli investigatori - aveva un ruolo di vertice nei rapporti tra la criminalità tunisina e quella albanese, punto di riferimento per le forniture di cocaina dall'Olanda. La mobile euganea lo ha rintracciato a Casalserugo ed ha dovuto chiedere l'intervento dei vigili del fuoco per sfondare la porta blindata, mentre negli stessi momenti il latitante gettava nel water alcuni panetti di cocaina. Per sfuggire all'arresto l'uomo ha tentato prima di calarsi dal terrazzo al secondo piano, poi si è lanciato con un coltellino in pugno contro gli agenti, alcuni dei quali, prima di fermarlo, hanno riportato alcune lievi ferite.
PEDONI
Sabato nero, turisti    <br/>investiti sul Lago

Sabato nero, turisti
investiti sul Lago

Una turista straniera di 68 anni è in gravi condizioni dopo essere stata investita da un'auto a Castelletto di Brenzone. Alla guida dell'auto un italiano che ha investito la donna nelle vicinanze del porto. La turista è stata trasportata con l'elicottero di Verona Emergenza al Polo Confortini dell'ospedale di Borgo Trento.Un altro investimento è avvenuto a Cisano di Bardolino, sulla S.R. 249 Gardesana: un pedcone è stato travolto mentre attraversava la strada ed è stato trasportato alla Casa di Cura Pederzoli a Peschiera.
CONTROLLI
Rifiuti abbandonati        <br/>in centro, blitz e multe

Rifiuti abbandonati
in centro, blitz e multe

Sono scattati i controlli della Polizia municipale per individuare i responsabili dell'abbandono di rifiuti fuori dai cassonetti nel centro storico di Verona. L'operazione, compiuta da agenti in borghese, ha permesso di individuare una dozzina di persone che lasciavano cartoni e rifiuti in mezzo alla strada o sui marciapiedi. Tra questi commesse e dipendenti di alcuni negozi del centro, dipendenti di una ditta di traslochi e anche residenti. "E' la prova - ha detto il comandante della Municipale, Luigi Altamura - che chi lavora e abita in centro sono tra coloro che contribuiscono a rendere degradata la città antica. Ma ci sono anche stranieri, e sottolineo che i profughi non c'entrano nulla e si tratta di turisti, a volte famiglie, che sporcano e fanno i loro comodi, compreso pure qualche padrone di cane". Le sanzioni da 450 euro sono state contestate e altre arriveranno nei prossimi giorni, quando i controlli si estenderanno anche nei quartieri, sempre con la collaborazione degli ispettori Amia. "Si tratta - ha aggiunto il presidente di Amia, Andrea Miglioranzi - di comportamenti maleducati, che evidenziano la mancanza di senso civico e di rispetto delle regole. Fortunatamente la maggioranza dei veronesi si comportano bene, ma continueremo con i controlli che si affiancano al lavoro quotidiano del personale Amia per la pulizia della città, in centro storico e nei quartieri".
INCIDENTE
Investe pedone e fugge     <br/>Caccia a pirata albanese

Investe pedone e fugge
Caccia a pirata albanese

La Polizia municipale di Verona è sulle tracce del pirata della strada, a bordo di una motocicletta, che ieri sera poco prima delle 23 ha investito un pedone in via dell'Autiere, poco prima di ponte San Francesco. Dopo lo scontro il motociclista è rovinato al suolo unitamente al suo mezzo e rialzatosi immediatamente è ripartito fuggendo in direzione del ponte San Francesco. A terra è rimasto ferito il pedone, un veronese 30enne, che ha riportato la frattura scomposta della gamba sinistra. Un testimone, nell'immediatezza dell'incidente, ha trovato un portafoglio dove era caduto il motociclista, caduto quasi sicuramente al conducente, un cittadino albanese attualmente ricercato. L'Unità di Contrasto alla Pirateria Stradale e il Nucleo Infortunistica sono al lavoro anche per esaminare i frammenti del veicolo rimasti a terra.
INCIDENTE
Scontro tra due bici,    <br/>ferita una donna

Scontro tra due bici,
ferita una donna

Singolare incidente tra due biciclette oggi in via San Nazaro, all'intersezione con vicolo Porta Vescovo, nei pressi di piazza Santa Toscana.Una bici guidata da una donna marocchina 54enne si è scontrata con un'altra bicicletta, guidata da un uomo che si è allontanato lasciando i propri dati al figlio della donna.La signora è stata trasportata al pronto Soccorso di Borgo Trento con lesioni non gravi al volto.
SENTENZA
Parentopoli, Tosi:   <br/>Sciacalli non si scusano

Parentopoli, Tosi:
Sciacalli non si scusano

"Sono gli sciacalli che campano sulle disgrazie altrui e che se le augurano, per poi vivacchiarci sopra. A Verona ne abbiamo diversi esempi, basta rileggere le dichiarazioni rilasciate sul caso Parentopoli da una parte del Pd e da esponenti grillini". Lo ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi, commentando le motivazioni della sentenza di assoluzione del processo per la cosiddetta "Parentopoli", depositata ieri dal Tribunale che ha assoluto tutti gli imputati, dieci tra presidenti, dirigenti e consiuglieri degli enti partecipati dal Comune scaligero; sentenza che ha stabilito che "negli enti non ci fu nessun favoritismo". "E' assolutamente legittimo e opportuno - ha spiegato Tosi - che possano essere fatte segnalazioni all’autorità giudiziaria per verificare la correttezza delle procedure messe in atto dalla Pubblica Amministrazione, ma è vergognoso che ci sia chi fa attività politica solo attraverso espedienti miserabili e non sul confronto e sui programmi elettorali."Le affermazioni degli esponenti del Pd, il capogruppo Michele Bertucco e la consigliera Elisa La paglia, e del deputato M5S Mattia Fantinati" - sottolinea Tosi - dimostrano la volontà di fare sciacallaggio politico e una assoluta mancanza di rispetto per le persone coinvolte, non esponenti politici ma pubblici amministratori o dirigenti d’azienda, molti dei quali in ruolo ben prima dell’insediamento di questa Amministrazione; professionisti che meritavano quel rispetto che è dovuto a chiunque, prima che siano verificate le responsabilità personali da parte della magistratura, come giustamente ricorda sempre il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ma soprattutto come insegnano il nostro ordinamento e la Costituzione italiana, garantendo l’innocenza delle persone fino a condanna definitiva". "Siamo sicuri, senza doverlo chiedere, che gli sciacalli di una parte del Pd e del Movimento 5 Stelle non chiederanno mai scusa a queste persone e non modificheranno di una riga le loro dichiarazioni. Diversamente da loro, noi siamo orgogliosi di fare politica nel rispetto delle persone e della Costituzione: questo è ciò che ci contraddistingue" ha concluso Tosi.

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

  • Le comiche

  • TgVeneto

  • TgVerona (1' ed)

  • Antologia Totò

  • Studionews

  • TgVerona (2' ed)

  • Closure: vendetta a due

    thriller (Gb 2007) di Dan Reed con Danny Dyer e Gillian Anderson
  • Film 2' serata

  • Informazione

  • Film della notte

Rosso & Nero
ON AIR
10.07.2015
L'Opinione
ON AIR
08.08.2015
TgGialloblù
ON AIR
01.09.2015
TgVeneto
ON AIR
01.09.2015
L'Opinione
ON AIR
07.08.2015
L'Opinione
ON AIR
07.08.2015
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA