ARENA
Cala il sipario  <br/>sul Don Giovanni

Cala il sipario
sul Don Giovanni

Questa sera, mercoledì 12 agosto, quinta ed ultima rappresentazione di Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart per la 93ª edizione del Festival lirico 2015 all’Arena.L’opera è in scena nel raffinato allestimento firmato dal maestro Franco Zeffirelli, con i costumi di Maurizio Millenotti, la coreografia di Maria Grazia Garofoli e le luci di Paolo Mazzon.Dal podio dirige il maestro Stefano Montanari e vediamo interpreti principali: Dalibor Jenis come Don Giovanni, Ekaterina Bakanova in Donna Anna, Saimir Pirgu nei panni di Don Ottavio, Daniela Schillaci nel ruolo di Donna Elvira, Insung Sim nel Commendatore, Marco Vinco come Leporello, Christian Senn in Masetto e Natalia Roman come Zerlina.Impegnati Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Tecnici della Fondazione Arena di Verona, insieme ai numerosi mimi e comparse. Maestro del Coro è Salvo Sgrò, Direttore del Corpo di ballo Renato Zanella.
NOVITA' ALL'ARSENALE
Estravagario fa centro    <br/>con l'Ispettore

Estravagario fa centro
con l'Ispettore

Una commedia grottesca, incisiva, caustica, ironica. L'Estravagario Teatro ha fatto centro per l'ennesima volta. La pluripremiata compagnia veronese sta portando in scena al cortile dell'Arsenale "L'Ispettore", capolavoro dello scrittore russo Nikolaj Gogol (titolo originale "L'ispettore Generale"). La sapiente regia di Ermanno Regattieri ha reso il testo godibilissimo con sfumature originali grazie ad una struttura scenica basata su contributi multimediali che trasformano il palco in situazioni di grande impatto. L'arrivo di un fantomatico ispettore in una cittadina qualsiasi getta nel panico i potenti di questa microsocietà caratterizzata dai difetti tipici dell'Italia: corruzione e malaffare. Sindaco, Giudice, Parroco, Direttrice scolastica, Comandante della polizia, tutti rigorosamente mascherati, hanno i loro segreti e la paura che vengano scoperti dal presunto Ispettore mandato dalla Capitale. Non mancano i pettegoli del paese che sanno sempre tutto prima degli altri e daranno il via al grande equivoco. Azzeccata anche l'idea di trasformare la serva del presunto Ispettore in un Arlecchino moderno con parlata veneta. Personaggio interpretato magistralmente da Loredana Bouché che sta riscuotendo un grande successo. Sul palco dell'Arsenale anche Luca Fioravanti, Tiziano Gelmetti, Luigi Filippini, Filli Nazzaro, Leda Bendazzoli, Simone Maestrello, Davide Locci, Annalisa Avesani, Carlo Bissoli, Tiziana Leso e Marco Perini. Un cast all'altezza per uno spettacolo da non perdere, in scena tutte le sere fino a domenica 16 agosto con inizio alle 21.
LIRICA
Sabato in Arena debutta  <br/>Roméo ed Juliette

Sabato in Arena debutta
Roméo ed Juliette

Domani in Arena a Verona prima rappresentazione di Roméo et Juliette di Charles Gounod per la 93ª edizione del Festival lirico 2015. L'opera in cinque atti, su libretto di Jules Barbier e Michel Carré, che narra della tragica quanto appassionante vicenda degli amanti più famosi del mondo, è in scena nell'allestimento dal sapore medievale e dallo stile rock ideato da Francesco Micheli. La scenografia è di Edoardo Sanchi, i costumi di Silvia Aymonino, la coreografia di Nikos Lagousakos, le luci di Paolo Mazzon. Dirige dal podio areniano l'esperta bacchetta del maestro Daniel Oren. I due celebri innamorati sono interpretati da Irina Lungu nel ruolo di Juliette e Giorgio Berrugi in Roméo; Nino Surguladze è Stéphano, il paggio di Roméo, mentre Michael Bachtadze l'amico Mercutio, Leonardo Cortellazzi l'avversario Tybalt, mentre sposerà i due giovani innamorati Giorgio Giuseppini come Frère Laurent. Tutti gli interpreti sono affiancati dai complessi artistici areniani Orchestra, Coro, Corpo di ballo, mimi, comparse e Tecnici dell'Arena di Verona. Il Coro è diretto da Salvo Sgrò, il Corpo di ballo da Renato Zanella. Repliche il 21 agosto e 3 settembre.
MUSICAL
Dirty Dancing in Arena   <br/>E' caccia al biglietto

Dirty Dancing in Arena
E' caccia al biglietto

Dopo la straordinaria conclusione della seconda stagione di Dirty Dancing a Milano, il musical più visto nella storia del teatro si riconferma un fenomeno di culto per tutto il pubblico italiano.Successo annunciato, dunque, anche il primo debutto dello spettacolo nella splendida cornice dell’Arena in cui, il 10 agosto, Dirty Dancing si prepara a conquistare l’ennesimo tutto esaurito.D’altra parte i numeri registrati finora sono da capogiro: 140 repliche, oltre 200.000 spettatori, più di 300.000 likes su Facebook e 250.000 followers su Twitter, e oltre 300.000 visualizzazioni su Youtube. Un vero record assoluto.La stessa Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale che continua a emozionare gli spettatori di tutto il mondo, ha commentato commossa: “questa è la più bella realizzazione sulle scene della mia storia, apparsa proprio 28 anni fa per la prima volta sugli schermi” .Grandissima attesa, quindi, per la prima volta a Verona, lunedì 10 agosto alle 21.
MUSICAL
Dirty Dancing in Arena   <br/>E' caccia al biglietto

Dirty Dancing in Arena
E' caccia al biglietto

Dopo la straordinaria conclusione della seconda stagione di Dirty Dancing a Milano, il musical più visto nella storia del teatro si riconferma un fenomeno di culto per tutto il pubblico italiano.Successo annunciato, dunque, anche il primo debutto dello spettacolo nella splendida cornice dell’Arena in cui, il 10 agosto, Dirty Dancing si prepara a conquistare l’ennesimo tutto esaurito.D’altra parte i numeri registrati finora sono da capogiro: 140 repliche, oltre 200.000 spettatori, più di 300.000 likes su Facebook e 250.000 followers su Twitter, e oltre 300.000 visualizzazioni su Youtube. Un vero record assoluto.La stessa Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale che continua a emozionare gli spettatori di tutto il mondo, ha commentato commossa: “questa è la più bella realizzazione sulle scene della mia storia, apparsa proprio 28 anni fa per la prima volta sugli schermi” .Grandissima attesa, quindi, per la prima volta a Verona, lunedì 10 agosto alle 21.
DANZA
TEATRO ROMANO GREMITO       <br/>PER IL DEBUTTO DEI MOMIX

TEATRO ROMANO GREMITO
PER IL DEBUTTO DEI MOMIX

Tutto esaurito al Teatro Romano per la spettacolo inaugurale di "W Momix Forever", prima di dodici serate che riportano a Verona il celeberrimo gruppo fondato da Moses Pendleton che quest'anno festeggia il 35. anniversario. Sedici coreografie coinvolgenti e accattivanti, cariche di fascino e - come nella tradizione dei Momix - di forte impatto sul pubblico.
DANZA
Da stasera i Momix   <br/>al Teatro Romano

Da stasera i Momix
al Teatro Romano

Nell’ambito dell’Estate Teatrale Veronese, martedì 28 luglio alle ore 21.30 i Momix debuttano al Teatro Romano con il loro ultimo spettacolo W Momix Forever, per celebrare i loro trentacinque anni di attività.In programma sedici coreografie, in parte estrapolate da capolavori come Opus Cactus, Bothanica e Sun Flower Moon, quasi tutte un “inno” alla natura, alla sua flora e alla sua fauna e alla bellezza delle sue fenomenologie.Per questa speciale occasione, saranno presentate quattro nuove creazioni del direttore-fondatore Moses Pendleton.Innanzitutto Daddy long leg, dedicata al produttore Julio Alvarez, che vede la presenza in scena di tre ballerini con una gamba più lunga dell’altra: una situazione che richiede un grande sforzo fisico e dà vita a momenti di grande comicità. Di sottofondo ci sarà la musica del tango “Santa Maria” del gruppo Gotan Project, ulteriore omaggio ad Alvarez che è argentino. L’altra novità è Light reigns, che prende spunto dalle luci degli alberi di Natale: per questo verrà interpretato da cinque danzatrici vestite di luci led che creano forme geometriche con i loro passi di danza. Nuovo anche Paper trails, spettacolare coreografia dove le ballerine sono avvolte in grossi fogli di carta su cui vengono proiettate immagini in bianco e nero. Dalla commistione delle videoproiezioni e dei movimenti, nascono strabilianti effetti visivi. Infine Aerea, un “quadro” in “classico” stile Momix, incentrato sulle metamorfosi di una danzatrice, ora conchiglia e ora donna in abito nuziale. Repliche fino a domenica 9 agosto (ad eccezione di lunedì 3).
DANZA
Roberto Bolle incanta   <br/>Arena gremita

Roberto Bolle incanta
Arena gremita

Anche quest’anno una Arena di Verona spettacolare. Infatti, non si sono fatte fermare dal grande caldo le oltre 12.000 persone che ieri sera hanno gremito l’Arena per assistere all’attesissimo spettacolo Roberto Bolle and Friends, in cartellone per il 93° Opera Festival 2015.Alla sua terza esibizione nell’anfiteatro veronese con il suo Gala (per la seconda volta all’interno del cartellone del Festival lirico areniano), Bolle è riuscito ad offrire a un pubblico calorosissimo e partecipe una serata emozionante e di altissima danza, occasione unica nel suo genere. Con lui, si sono esibiti artisti di primissimo livello internazionale che hanno letteralmente incantato gli spettatori veronesi, come Melissa Hamilton, stella del Royal Ballet di Londra per la prima volta in Italia, e la “nostra” Nicoletta Manni, astro nascente del Teatro alla Scala di Milano.Il programma, scelto personalmente da Roberto Bolle, ha spaziato con accostamenti inediti dal repertorio ottocentesco a quello contemporaneo con pezzi di Dawson, Wheeldon e McGregor. In platea la toccante esibizione di Roberto Bolle con Aleksandre Riabko in Opus 100 sulle note di Simon & Garfunkel è stata applaudita dalla stesso coreografo e star della danza contemporanea, John Neumeier. I saluti finali sono stati accolti da un’Arena in visibilio con oltre dieci minuti di applausi.Il Festival lirico all’Arena di Verona prosegue con il suo ricco cartellone fino al 6 settembre, a partire dalla serata d’eccezione Carmen Gala Concert di venerdì 24 luglio, ore 22.00, per celebrare nel teatro all’aperto più grande del mondo il capolavoro di Georges Bizet.
COMMEDIA
Al Teatro Romano  <br/>Nancy Brilli è Bisbetica

Al Teatro Romano
Nancy Brilli è Bisbetica

Autoironica, seria, mai scontata. Una vita tra cinema, tv e fiction. Nancy Brilli non teme neanche la sua età: "Ho 51 anni, embè, lo devo nascondere? Ne vado fiera. Con la maturità arrivi a pretendere di più da te stessa e dagli altri. Non sempre per le donne che lavorano nel mio campo è facile trovare un ruolo che riconosca la loro professionalità. Non sono più disposta ad accettare l'offesa ('sei brava Nancy') e poi l'unica cosa che ti offrono di cambiare è il tipo di messa in piega. Gli anni aiutano, per paradosso si possono creare, non sempre, delle alternative". Brilli indossa i panni della Bisbetica domata di William Shakespeare con la regia di Cristina Pezzoli: debutta questa sera al Teatro Romano, nel secondo appuntamento del 67° Festival Shakespeariano dell'Estate Teatrale Veronese e resterà in scena fino al 26 luglio. "Sono molto felice - racconta l'attrice - anche perché è la prima volta che mi confronto con con la Bisbetica e anche con Shakespeare in assoluto. Certo, il caldo torrido di questi giorni mi ha messo ha dura prova, abbiamo toccato durante le prove temperature oltre i 40 gradi con le luci e il resto". Il ruolo di Petruccio è affidato a Matteo Cremon. Brilli-Caterina conferirà alla celeberrima bisbetica padovana una verve e una grinta speciali anche perché sarà lei, come attrice, a tirare le fila della vicenda. "La regista Cristina Pezzoli ne ha fatto un adattamento che trovo molto interessante. La Bisbetica domata, scritta intorno al 1593-94, dopo i primi drammi storici e dopo La commedia degli errori, appartiene al periodo giovanile di Shakespeare. Commedia, particolarmente divertente, è tutta giocata sullo scontro tra due mondi che sembrano agli antipodi: quello femminile e quello maschile. Pezzoli taglia il prologo basato sul personaggio di Sly e lo sostituisce con un gruppo di artisti che mettono in scena la commedia in un gioco di teatro nel teatro, in cui ciascuno sarà sia attore della compagnia che personaggio shakespeariano. Il testo da rappresentare e il vissuto degli attori s'intrecciano in un gioco metateatrale che consente ulteriori chiavi di lettura". Scene di cornice si alterneranno dunque alle scene della Bisbetica di Shakespeare, portandoci dall'inizio delle prove alla sera della "generale" con un meccanismo che consente di sveltire alcune lungaggini della storia. Lo spettacolo diventa dunque la storia di una messa in scena della Bisbetica. "Non mi interessava - racconta la regista Pezzoli - fare un allestimento 'femminista' e trasformare Caterina in una specie di eroina martire, vittima di un Petruccio mostruoso che la riduce all'obbedienza attraverso l'esercizio crudele e ottuso della violenza. Quasi nello stile di un'opera pop e con forti valenze comiche e surreali, lo spettacolo racconta - con i meccanismi del "teatro nel teatro" - l'allestimento burrascoso di una Bisbetica domata con il regista che se ne va dopo numerose liti col produttore". L'adattamento, dice Stefania Bertola che ha curato la traduzione, è stato "un gioco complicato. Come degli acrobati, bisognava restare in bilico, non perdere nulla della meraviglia di Shakespeare. E bisognava rendere questa meraviglia il più possibile vicina allo spettatore di oggi, come lo era al tempo dell'autore. Quindi abbiamo "tradito" ma "amando molto" se così si può dire. Per questo gli attori presentati nella cornice dell'opera shakespeariana hanno lo stesso nome dei personaggi che interpretano". A proposito di ruoli, Brilli ha appena terminato le riprese di una fiction per Mediaset con il titolo provvisorio 'Casa dolce casa', prodotta dalla Aurora di Giannandrea Pecorelli: "E' una sorta di modern family allargata dove si incrociano vite e destini di varie famiglie, come in un grande condominio. Nella serie in 12 puntate c'è anche il mio ex marito Massimo Ghini: la storia inizia con il nostro matrimonio, ma le sorprese sono in agguato, ci siamo molto divertiti". Nancy Brilli ha esordito nel cinema con Pasquale Squitieri nel ruolo di Miriam Petacci nel film Claretta sull'amante del duce. In seguito ha lavorato, tra gli altri, con Carlo Verdone, Ricky Tognazzi (per Piccoli equivoci di Tognazzi l'attrice ha vinto il David di Donatello e un Nastro d'Argento). E ancora con Andrea Barzini, Luca Manfredi, Carlo Vanzina, Fausto Brizzi. Tra i ruoli più recenti in teatro, quello di Mirandolina nella Locandiera di Goldoni con la regia di Giuseppe Marini.
BALLETTO
Stasera Roberto Bolle   <br/>danza in Arena

Stasera Roberto Bolle
danza in Arena

Questa sera, mercoledì 22 luglio, in Arena andrà in scena "Roberto Bolle and Friends", la prima delle tre serate speciali della 93ª edizione del Festival lirico.A partire dalle 22 sarà protagonista il danzatore tra i più conosciuti e apprezzati al mondo: Roberto Bolle; l’étoile del Teatro alla Scala e dell’American Ballet Theatre torna in Arena insieme alle stelle mondiali della danza provenienti da alcune delle più importanti compagnie d’Europa e degli Stati Uniti.
RASSEGNA
Forte Santa Canterina  <br/>E' Operaforte Festival

Forte Santa Canterina
E' Operaforte Festival

Sarà inaugurata venerdì 17 luglio al Forte Santa Caterina in via del Pestrino, la rassegna ‘Operaforte festival’ realizzata da Ippogrifo Produzioni con il patrocinio di Comune e Provincia di Verona e il sostegno di AMIA e Scaligera Service. L’evento è stato presentato questa mattina a palazzo Barbieri dal consigliere incaricato ai Rapporti culturali con le associazioni Rosario Russo insieme al presidente della commissione Sport della 5ª Circoscrizione Simone Meneghetti, al regista Alberto Rizzi, a Barbara Baldo di Ippogrifo Produzioni e a Paolo Romano di Verona Film Festival.“Si tratta di una splendida iniziativa ambientata in un contesto meraviglioso, recuperato grazie al paziente lavoro di molti volontari – ha spiegato Russo – quest’anno le proiezioni cinematografiche saranno dedicate al cinema in lingua originale, al recupero di grandi classici, ad approfondimenti sul cinema italiano e a capolavori del cinema giapponese, riuscendo così ad accontentare un vastissimo pubblico”.Il primo appuntamento sarà ad ingresso libero e vedrà la proiezione del film “Ma papà ti manda sola?” di Peter Bogdanovich, con Barbra Streisand e Ryan O’Neal. Il primo evento teatrale si terrà invece sabato 18 luglio e sarà ‘Molto piacere, Casanova’, il nuovo spettacolo itinerante di Ippogrifo scritto e diretto da Alberto Rizzi. Lo spettacolo si snoderà a stazioni nel parco di Operaforte con ingressi di spettatori a piccoli gruppi a partire dalle 21. E’ gradita la prenotazione tramite mail infoippogrifo@gmail.com o sms al numero 3493855245. Il biglietto ha un costo di 10 euro.Le proiezioni cinematografiche proseguiranno, lunedì 20 luglio con la proiezione in lingua originale di “American Sniper” di Clint Eastwood, con Bradley Cooper e Sienna Miller; martedì 21 luglio “Rushmore” di Wes Anderson, con Jason Schwartzman e Bill Murray; mercoledì 22 luglio “La Grande Guerra” di Mario Monicelli, con Alberto Sordi e Vittorio Gassman; giovedì 23 luglio “Io E Annie” di Woody Allen, con Woody Allen e Diane Keaton; venerdì 24 luglio “Interceptor – Il Guerriero della strada” di George Miller, con Mel Gibson; sabato 25 luglio “Si alza il vento” di Hayao Miyazaki; domenica 26 luglio “Per favore, non mordermi sul collo!” di Roman Polanski, con Jack MacGowran e Sharon Tate; lunedì 27 luglio “Whiplash” in lingua originale di Damiel Chazelle, con Miles Teller e J.K. Simmons; martedì 28 luglio “I Tenenbaum”di Wes Anderson, con Gene Hackman e Anjelica Huston; mercoledì 29 luglio “Uomini contro” di Francesco Rosi, con Alain Cuny e Mark Frechette; giovedì 30 luglio “Luci della città” di Charlie Chaplin, con Charlie Chaplin e Virginia Cherrill; venerdì 31 luglio “Interstellar” di Christopher Nolan, con Matthew McConaughey e Anne Hathaway; sabato 1 agosto “Princess Mononoke”di Hayao Miyazaki; domenica 2 agosto “Psyco” di Alfred Hitchcock, con Janet Leigh e Anthony Perkins; lunedì 3 agosto in lingua originale “L’amore bugiardo – Gone Girl” di David Fincher, con Ben Affleck e Rosamund Pike; martedì 4 agosto “Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson, con Ralph Fiennes e Tony Revolori; mercoledì 5 agosto “Fino a qui tutto bene” di Roan Johnson, con Alessio Vassallo e Isabella Ragonese; giovedì 6 agosto “Shining” di Stanley Kubrick, con Jack Nicholson e Shelley Duvall; venerdì 7 agosto “Casablanca” di Michael Curtiz, con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman e a seguire “Provaci ancora, Sam” di Herbert Ross, con Woody Allen e Diane Keaton; sabato 8 agosto “I sospiri del mio cuore” di Yoshifumi Kondō, scritto da Hayao Miyazaki; domenica 9 agosto “Il grande Lebowski” di Joel e Ethan Coen, con Jeff Bridges e Julianne Moore.Tutte le proiezioni cinematografiche avranno un biglietto dal costo di 5 euro oppure 8 euro per due in caso di ‘biglietto coperta’ ( chi sceglierà cioè di portarsi una coperta da casa e sedere sul prato”.A chiudere la rassegna sarà il 10 agosto lo spettacolo “Cinebalasso” di e con Natalino Balasso; in questo caso l’ingresso sarà di 10 euro.Quest’anno il parco aprirà tutte le sere di cinema alle 19.30, per permettere agli spettatori di godere prima del film di una passeggiata, di una visita al Forte o di cenare con un pic-nic.Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.operaforte.net
RAPPRESENTAZIONI
Giovedì in Arena   <br/>alle 21 c'è Tosca

Giovedì in Arena
alle 21 c'è Tosca

Giovedì 16 luglio alle ore 21.00 quarta rappresentazione di Tosca di Giacomo Puccini per la 93a edizione del Festival lirico 2015 all’Arena di Verona. L’opera, che porta sulla scena areniana il dramma passionale di amore, morte, gelosia dei suoi tre protagonisti - la cantante Floria Tosca, il pittore Mario Cavaradossi e il barone Scarpia - all’Arena di Verona è stata rappresentata in 15 Festival con 10 allestimenti diversi dal 1937 ad oggi, tra cui la lettura del regista argentino Hugo de Ana, che ne ha curato regia, scene, costumi e luci, presentata per il Festival lirico 2015. Per la recita di domani sera la direzione d’orchestra è affidata a Fabio Mastrangelo e portano in scena l’amore drammatico dell’opera pucciniana: Elena Rossi nel ruolo del titolo e Dario Di Vietri nell’amato Cavaradossi, mentre Marco Vratogna torna nell’antagonista Scarpia. Si confermano quindi Deyan Vatchkov nel rivoluzionario Angelotti, Federico Longhi nel Sagrestano, Paolo Antognetti in Spoletta, Nicolò Ceriani in Sciarrone, Romano Dal Zovo nel Carceriere, infine Federico Fiorio nel Pastorello. Impegnati Orchestra, Coro, figuranti e Tecnici dell’Arena di Verona, insieme al Coro di Voci bianche A.d’A.MUS. Il Coro areniano è preparato da Salvo Sgrò, il Coro di Voci bianche da Marco Tonini.Prossime repliche: 6 e 14 agosto ore 20.45.Prezzi: da € 19,00 a € 189,00
EVENTO
Festival Arena, domani   <br/>sesta volta di Aida

Festival Arena, domani
sesta volta di Aida

Domani alle 21 sesta recita di Aida di Giuseppe Verdi per il Festival lirico 2015 all’Arena di Verona.Il melodramma verdiano su libretto di Antonio Ghislanzoni, ispirato ad uno scritto dell’egittologo francese Auguste Mariette, è fra i titoli lirici più applauditi a Verona e detiene il record come titolo più rappresentato in Arena con le sue 637 recite dal 1913 ad oggi e i 25 allestimenti diversi ripresi in nientemeno che 57 Festival, tanto che Aida è ormai da anni sinonimo dello stesso anfiteatro veronese.Per il Festival 2015 l’opera del cigno di Busseto torna nell’allestimento di grande impatto visivo pensato da Franco Zeffirelli appositamente per il palcoscenico areniano nel 2002, con i costumi firmati da Anna Anni. Quest’anno completa la messa in scena la nuova coreografia creata appositamente dal Direttore del Corpo di ballo areniano Renato Zanella. Domani sera sale sul podio dell’Arena di Verona Fabio Mastrangelo, impegnato a dirigere Monica Zanettin che torna ad interpretare Aida accanto al Radamès di Carlo Ventre; Sanja Anastasia in Amneris e Leonardo López Linares in Amonasro; Carlo Colombara nel sacerdote Ramfis e Insung Sim nei panni del Re. Completano il cast Francesco Pittari per il ruolo del Messaggero e Stella Zhang per la Sacerdotessa. Insieme ai protagonisti si esibisce il Coro areniano preparato da Salvo Sgrò. Le coreografie sono interpretate dai primi ballerini Alessia Gelmetti, Teresa Strisciulli, Evghenij Kurtsev e Antonio Russo insieme al Corpo di ballo dell’Arena di Verona.Prossime repliche: 19, 25, 31 luglio ore 21.00 - 9, 11, 15, 19, 23, 27, 30 agosto ore 20.45 - 2, 6 settembre ore 20.45.Prezzi: da € 19,00 a € 189,00
RAPPRESENTAZIONE
Tosca, terza serata  <br/>sabato in Arena

Tosca, terza serata
sabato in Arena

Sabato 11 luglio alle ore 21 terza rappresentazione di Tosca di Giacomo Puccini per la 93a edizione del Festival lirico 2015 all’Arena di Verona.L’opera, che porta sulla scena areniana il dramma passionale di amore, morte, gelosia dei suoi tre protagonisti - la cantante Floria Tosca, il pittore Mario Cavaradossi e il barone Scarpia - all’Arena di Verona è stata rappresentata in 15 Festival con 10 allestimenti diversi dal 1937 ad oggi, tra cui la lettura del regista argentino Hugo de Ana, che ne ha curato regia, scene, costumi e luci, presentata per il Festival lirico 2015. Per la recita di domani sera la direzione d’orchestra è affidata a Riccardo Frizza e portano in scena l’amore drammatico dell’opera pucciniana: Hui He nel ruolo del titolo e Marco Berti nell’amato Cavaradossi, mentre l’antagonista Scarpia è interpretato da Rodrigo Esteves. Si confermano quindi Deyan Vatchkov nel rivoluzionario Angelotti, Federico Longhi nel Sagrestano, Paolo Antognetti in Spoletta, Nicolò Ceriani in Sciarrone, Romano Dal Zovo nel Carceriere, infine Federico Fiorio nel Pastorello. Impegnati Orchestra, Coro, figuranti e Tecnici dell’Arena di Verona, insieme al Coro di Voci bianche A.d’A.MUS. Il Coro areniano è preparato da Salvo Sgrò, il Coro di Voci bianche da Marco Tonini.
EVENTO
"Dirty dancing" in    <br/>Arena il 10 Agosto

"Dirty dancing" in
Arena il 10 Agosto

Si terrà in Arena, lunedì 10 agosto, alle ore 21, il musical “Dirty dancing – The classic story on stage”, prodotto in Italia da Wizard production e promosso da Show Bees in collaborazione con Eventi. Lo spettacolo, nella nuova edizione italiana che diventerà l’allestimento internazionale, è stato presentato questa mattina dal consigliere comunale incaricato alla Cultura Antonia Pavesi. Presenti il produttore Massimo Fregnani, il regista Federico Bellone, il responsabile di Eventi Ivano Massignan e gli attori protagonisti Sara Santostasi e Gabrio Gentilini.“Un musical che non ha bisogno di presentazioni – ha detto Pavesi – perché tratto da uno dei film più amati di sempre. Uno spettacolo che andrà a completare il quadro delle proposte culturali e musicali offerto dalla nostra città”. Il musical vedrà, oltre ad una nuova regia, anche le nuove coreografie di Gillian Bruce e le nuove scenografie di Roberto Comotti, professore emerito dell’Accademia delle Belle Arti di Brera. Nell’adattamento italiano i dialoghi sono stati tradotti da Alice Mistroni, mentre le canzoni sono cantate dal vivo in lingua originale, grazie all’accompagnamento di una piccola orchestra. Il musical è stato al Barclays Teatro Nazionale di Milano e sarà a Bolgheri, a Cattolica, a Verona e infine a Roma al Gran Teatro.I biglietti sono in prevendita sui siti www.ticketone.it e www.geticket.it e in tutte le filiali Unicredit. Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti www.eventiverona.it e www.showbees.it.
CONCERTO
Spandau Ballet in Arena      <br/>Nostalgia anni '80

Spandau Ballet in Arena
Nostalgia anni '80

Non c'era certo il tutto esaurito (per usare un eufemismo) al concerto degli Spandau Ballet, questa sera in Arena.Ma lo sbarco della band che ha segnato un pezzo importante della musica pop degli anni '80 ha richiamato tanti nostalgici.In gran parte "generation Sixty" e soprattutto tante donne che non hanno perso l'occasione per applaudire Tony Hadley, Steve Normal e John Keeble (che ha festeggiato il compleanno con una torta che gli è stata portata sul palco), che hanno riunito la band.Tanta gente in platea, ma gradinate semivuote. I concerti in primavera a Milano, Padova, Torino, Firenze e Roma avevano registrato il sold out.

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

  • Le comiche

  • TgVeneto

  • TgVerona (1' ed)

  • Antologia Totò

  • Studionews

  • TgVerona (2' ed)

  • Piedipiatti

    commedia (Italia 1991) di Carlo Vanzina con Enrico Montesano e Renato Pozzetto
  • March: Genoa - Hellas Verona

    (sintesi)
  • Informazione

  • Film della notte

Rosso & Nero
ON AIR
10.07.2015
L'Opinione
ON AIR
08.08.2015
TgGialloblù
ON AIR
30.08.2015
TgVeneto
ON AIR
31.08.2015
L'Opinione
ON AIR
07.08.2015
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA