MORTALE DOLCE', VITTIMA     <br/>STUDIAVA A VERONA

MORTALE DOLCE', VITTIMA
STUDIAVA A VERONA

Studiava a Verona ed era una stella del tamburello Alice Magnani, la ragazza trentina di 22 anni morta ieri sera in un tragico incidente sulla statale del Brennero, a Dolcè. Poco dopo le 20, in p...

PROTESTA
Sky esclude Morosin,  <br/>sciopero dalla fame

Sky esclude Morosin,
sciopero dalla fame

Michele Favero, primo consigliere di Indipendenza Veneta, Cesare Busetto e Andrea Iacopini, rispettivamente vice primo consigliere e responsabile comunicazione per i contenuti digitali del movimento, dopo l’esclusione del loro candidato governatore per il Veneto Alessio Morosin dal confronto in programma questa sera a Sky Tg 24, ma in generale per la disparità di trattamento della maggior parte degli organi di stampa regionali, dal pomeriggio hanno iniziato lo sciopero della fame.Mentre una rappresentanza di Indipendenza Veneta si sta preparando a manifestare in maniera assolutamente pacifica questa sera in Piazza Ferretto a Mestre, bavaglio alla bocca e cartelli di protesta, Alessio Morosin è partito alla volta degli studi di Sky Tg 24 a Milano: “Busserò e chiederò di entrare, se non lo faranno, invito tutti i media, giornali esteri in primis, a una conferenza stampa”.
REGIONALI
Anche candidati veronesi <br/>a Vicenza da Renzi

Anche candidati veronesi
a Vicenza da Renzi

Il premier anticipa di qualche giorno la fine del tour di Moretti nei comuni capoluogo (la candidata del Partito Democratico toccherà Verona lunedì 25) e lancia la volata finale in una grande manifestazione regionale organizzata a Vicenza, dando la carica ai suoi "Se facciamo 6 a 1 ho detto ero contento in quanto avremmo recuperato 2 regioni rispetto a prima: ma non ho mai detto che qui non ce la faremo. Mi auguro anzi credo che alla fine faremo 7 su 7. E non parliamo male di Zaia, parliamo dei nostri programmi: noi siamo l'Italia che prova a trovare soluzioni, non siamo l'Italia che grida arrabbiata". Presenti per il Pd veronese Silvio Gandini e la capolista Anna Maria Bigon che, di ritorno da Vicenza, commenta "Vincere in Veneto e' possibile. Sono ancora più convinta, dopo l'incontro con il premier, che la vittoria in regione sia a portata di mano. Il Governo sta lavorando molto: riforme, ripresa economica e lavoro restano i nostri obiettivi. Eppoi abbiamo Alessandra Moretti, che ha dimostrato competenza, generosità e capacità in una campagna elettorale straordinaria che ha toccato tutti i comuni del Veneto. Insieme possiamo farcela".
INCIDENTE STRADALE
Dolcè, tragico frontale  <br/>morta ragazza 22enne

Dolcè, tragico frontale
morta ragazza 22enne

Poco dopo le ore 20 di giovedì 21 maggio, i vigili del fuoco sono intervenuti per un grave incidente stradale lungo la SS 12 nel comune di Dolcè. L’incidente ha coinvolto due autovetture in Via Brennero, purtroppo a causa dello scontro una giovane ragazza 22enne della provincia di Trento ha perso la vita. I vigili del fuoco di Bardolino accorsi sul posto hanno estratto dalle lamiere dell’automobile la vittima. L’intervento è tuttora in corso per la messa in sicurezza dei veicoli e del luogo. Sul posto il 118 e la polizia stradale per la ricostruzione della dinamica dell’incidente.
DROGA
34enne stroncato     <br/>da overdose eroina

34enne stroncato
da overdose eroina

La droga torna ad uccidere a Verona. Un 34enne è stato stroncato da un'overdose di eroina. Il corpo dell'uomo è stato notato da un passante nella zona dei bastioni di Porta Palio, l'area dell'ex zoo in Circonvallazione Oriani; sul posto sono intervenuti i Carabinieri.
Scontro Tosi-Zaia  <br/>sulla sanità veneta

Scontro Tosi-Zaia
sulla sanità veneta

Scontro sui numeri della sanità veneta tra i candidati alla presidenza della Regione Veneto, in...

INCIDENTE
Guasto al paracadute    <br/>Muore giovane militare

Guasto al paracadute
Muore giovane militare

Era di stanza a Montorio, al 4° Reggimento Alpini Paracadutisti, il caporalmaggiore Fabio Comini, 26 anni, marchigiano, morto oggi durante un'esercitazione alla Folgore di Pisa. Aveva al suo attivo una 30a di lanci e missioni in AfghanistanA provocare il drammatico incidente, accaduto verso le 12, è stata la mancata apertura del dispositivo di emergenza del paracadute in dotazione al militare
ALLERTA METEO
Maltempo, allagamenti     <br/>ad Asparetto di Cerea

Maltempo, allagamenti
ad Asparetto di Cerea

Vale fino alle 24 di oggi l'allerta meteo emessa ieri dal centro funzionale decentrato della Protezione Civile regionale per il maltempo. Le piogge intense del pomeriggio hanno causato sinora fortunatamente pochi disagi: ad Asparetto di Cerea, due strade in prossimità della campagna si solo allagate e sono state chiuse dai Vigili Urbani.
CRIMINALITA'
Furti senza fine   <br/>Rabbia in Valpolicella

Furti senza fine
Rabbia in Valpolicella

Da qualche tempo la vita nella Valpolicella è diventata difficile. C’è paura e un senso di insicurezza dilagante, nonostante la presenza delle forze dell’ordine e i pattugliamenti anche notturni. Un ricorso a inferriate, allarmi, telecamere, sistemi vari senza precedenti per proteggersi dai ladri mai così scatenati come nell’ultimo periodo. Proprio per questo la gente della Valpolicella, e dunque Negrar, Corrubio, San Pietro in Cariano e zone limitrofe ha formato un gruppo su Facebook “Stop ai ladri!” Furti in Valpolicella. Gli utenti iscritti sono più di 3500 con la possibilità di segnalare eventuali movimenti o persone sospette. A nessuno piace parlare di Ronde, o giustizia privata, piuttosto di cittadini volontari stanchi di una situazione che non sembra avere fine.
A22, ladri inseguiti   <br/>a folle velocità

A22, ladri inseguiti
a folle velocità

Folle inseguimento sulla A22 lungo la carreggiata sud. Una banda di topi d'appartamento che nel...

SFILATA DI MODA
Serata di moda  <br/>Sanmicheli in passerella

Serata di moda
Sanmicheli in passerella

Hanno vissuto un anno difficile per il brutto incidente sull’A4 durante una gita lo scorso Marzo ma adesso è il momento di festeggiare perché il brutto momento è alle spalle. L’Istituto SanMicheli si è presentato colorato a festa nella splendida cornice del Giardino Giusti per la tradizionale sfilata che ha coinvolto undici classi dell’indirizzo moda. Undici temi diversi per l’appunto dalle prime alle quinte che hanno portato sul palco 80 abiti. Mesi e mesi di duro lavoro fatto di progetti, tagli, tessuti, cuciture e infine produzione. Hanno lavorato e poi sfilato, loro stessi, ragazzi e ragazze e il pubblico ha apprezzato notevolmente. Una serata voluta fortemente e preparata nei minimi dettagli, tecnici e non solo. E poi loro, i protagonisti, visibilmente emozionati hanno rotto il ghiaccio una volta saliti sul palco. L’attesa ha lasciato spazio alla spontaneità, ai colori, alla musica. Un modo per gettare alle spalle un annata complicata e fare festa in grande stile.
VIOLENZA
Baby gang pesta 23enne     <br/>arrestati tre minorenni

Baby gang pesta 23enne
arrestati tre minorenni

Giovanissimi, violenti, spregiudicati e senza alcun rispetto per la legge. E’ lo spietato identikit di tre ragazzini, due diciassettenni e una quindicenne, membri di una baby gang arrestata dai carabinieri di Verona. Due originari del nord Africa e uno del Ghana, ma italiani a tutti gli effetti, essendo figli di immigrati e nati nel nostro paese. Sono accusati di rapina aggravata e lesioni personali per aver picchiato e derubato un 23enne, fuori dalla discoteca Alter Ego, sulle Torricelle. Accade tutto tra sabato e domenica scorsi, alle 4 del mattino. La vittima, ubriaca, esce dal locale e per smaltire la sbornia decide di coricarsi su questa panchina. Improvvisamente si sente frugare nelle tasche e attorno a se nota 4/5 giovani che lo stanno derubando di orologio, portafogli e telefonino. Il ragazzo, seppur stordito, tenta di reagire ma è in quel momento che scatta violenta l’aggressione, durata almeno un paio di minuti. Volano calci, pugni e schiaffi a ripetizione. Dopo aver picchiato il giovane, la baby gang si nasconde dentro ad un boschetto e quindi se ne va come se nulla fosse lungo la strada. Li ad aspettarli ci sono però i carabinieri che fanno scattare le manette.Il 23enne picchiato, infatti, aiutato da un amico, riconosce i suoi aggressori e tenta anche di prendere la sua rivincita. Ma i militari evitano che la zuffa degeneri ulteriormente. All’appello, però, mancano ancora un paio di complici. I tre delinquenti della baby gang vengono portati in carcere a Treviso. Il giudice convalida l’arresto e dispone per i due maschi l’affidamento in due comunità di Verona e San Bonifacio. Nonostante sia la più piccola, solo 15 anni, la ragazzina rimane invece in carcere perchè il giudice vede nella sua aggressività, acuita dall’uso di droga, un serio pericolo di reiterazione del reato e quindi un potenziale rischio per la società. All’arrivo in carcere la baby criminale non trova di meglio da fare che prendere a calci due agenti di polizia penitenziaria"Sono dei minorenni, è vero - ha spiegato il capitano Luca Mariano, comandante del Norm dei carabinieri di Verona - ma non bisogna esitare nel chiamarli delinquenti, perchè è ciò che sono. Come sottolineato da voi, la ragazzina, che riteniamo essere la mente del gruppo, una volta arrivata al carcere di Treviso ha creato non pochi problemi agli agenti. Ecco perchè dei tre è l'unica ad essere ancora dentro".Messi insieme, i tre hanno una lunga sfilza di precedenti, da far impallidire i peggiori criminali: rapina, lesioni, furto aggravato, ricettazione e violenza sessuale.
POLITICA
Veneto partita difficile   <br/>ma Pd vuole vincere

Veneto partita difficile
ma Pd vuole vincere

"Veneto è la partita più difficile" ma il Pd "è in un a fase che non vuole perderne una": lo ha detto Matteo Renzi, oggi a Vicenza per un incontro elettorale a sostegno di Alessandra Moretti. Renzi ha esordito dicendo "siamo un partito di fantasisti. Mi chiamano dal Veneto dicendo che qua sono convinti che si vince 6 a 1. Non puoi dirlo, ma io ho detto che se da tre passano a uno sono contento. Alessandra ha la partita più difficile, magari poi si perde in toscana non so. È normale che questa sia una partita molto complicata".
POLITICA
Salvini: Io squallido?   <br/>Renzi complice

Salvini: Io squallido?
Renzi complice

"Renzi dice che io sono squallido sul tema dell'immigrazione? Se sono questi gli argomenti che usa per vincere in Veneto vuol dire che è alla canna del gas... Ma se io sono squallido lui è totalmente incapace o complice, decida la gente cosa è meglio". Lo ha detto Matteo Salvini a radio Padania.
REGIONALI
Moretti: Voglio essere     <br/>il sindaco del Veneto

Moretti: Voglio essere
il sindaco del Veneto

"Voglio essere il sindaco del Veneto, non la presidente del Veneto, anche perché i primi cittadini saranno i miei primi interlocutori". A dirlo Alessandra Moretti, candidata per il centrosinistra alla guida del Veneto, nel corso dell'incontro a Vicenza con Matteo Renzi. Moretti ha ricordato che nel corso della campagna elettorale è andata "in tutti gli oltre 570 comuni del Veneto, mi mancano solamente i principali 4 capoluoghi di provincia. Ho iniziato lo scorso 16 gennaio, all'inizio sembrava una missione impossibile invece ce l'ho fatta". "Un giornale ha scritto che sono sola - ha aggiunto - invece in questi mesi ho ricevuto tanti abbracci e dimostrazioni di affetto". "In questo periodo - ha spiegato Alessandra Moretti - mi sono caricata sulle spalle la delusioni dei veneti e delle venete. Ma questa nostra sfida è rivolta ai giovani, soprattutto a quelli che cercano un lavoro e che sognano una casa e una famiglia, in una parola una speranza". "Se riparte il Veneto - ha concluso, riferendosi al comparto economico - riparte anche l'Europa, questa è sempre stata una regione punto di riferimento non solo a livello nazionale. Dopo 20 anni di promesse non mantenute è ora di cambiare".
MOSTRA
Dario Fo pittore     <br/>racconta Maria Callas

Dario Fo pittore
racconta Maria Callas

Si aprirà domani ad AMO Arena Museo Opera di Verona la mostra "Dario Fo dipinge Maria Callas". Fino al 27 settembre saranno esposte le opere realizzate dal Premio Nobel tra il 2013 e quest'anno e dedicate al grande soprano, che debutto nel 1947 proprio all'Arena di Verona. "Mi definisco un attore dilettante e un pittore professionista" ha detto Dario Fo che alla pittura ha dedicato gran parte delle sue energie. La mostra, promossa dalla Fondazione Arerna di Verona con il patrocinio del Comune e organizzata da Arthemisia Group, propone 70 opere raccontate dai visitatori dallo stesso Dario Fo, che sala dopo sala rivela i retroscena che hanno ispirato le sue opere. Attraverso un percorso cronologico che ripercorre di anno in anno gli avvenimenti della vita della Callas, il Premio Nobel cede alla tentazione di raccontare la Diva, ironica e sarcastica qual era, narrando come nel quadro "I Ravanelli" il celebre episodio in cui sul palco della Scala, al termine di una ripresa di "Traviata", nel dicembre 1954."Le fu lanciato - ha spiegato Dario Fo - in segno di disapprovazione un mazzo di ravanelli da un ammiratore di Renata Tebaldi. A causa della miopia Maria Callas scambiò i ravanelli per fiori che raccolse con gratitudine inchinandosi in segno di riconoscenza, e solo successivamente li addentò in segno di scherno". Dario Fo, che l'anno prossimo compirà 90 anni, ritrae anche il leggendario dimagrimento del soprano greco, attraverso una serie di dipinti, come "Allegoria dei viaggi di Gulliver", nel quale la Callas è presentata nei panni di una gigantessa, e poi "Alla fine del dimagrimento". In "Isola di Torcello" Fo racconta attraverso la tela una gita organizzata da Titta Meneghini per conquistare la giovane appena arrivata in Italia dall'America, mentre in "Maria e Meneghini - Ormai eravamo amanti" rievoca la vita sentimentale del futuro marito. Nel quadro "Maria e Aristotele si amano" viene dipinta la tragica passione per l'armatore greco Aristotele Onassis, passando per l'incontro con Luchino Visconti in una biografia a colori che offre un resoconto della storia delle lirica del Novecento. Il Premio Nobel omaggia infine anche Verona: numerose le opere nelle quali è riprodotta l'Arena.
CELEBRAZIONI
Domani in Questura   <br/>la Festa della Polizia

Domani in Questura
la Festa della Polizia

Domani in Questura di Verona, si terrà la celebrazione per il 163° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.Alla presenza del Questore Gagliardi, delle massime autorità cittadine e dei familiari delle Vittime del Dovere, sul piazzale esterno della Questura 10.00 avrà luogo la cerimonia di deposizione di una corona di alloro, in onore dei Caduti della Polizia di Stato.La cerimonia proseguirà poi all’interno dell’Aula Magna “Giuseppe Cimarrusti” con il saluto del Questore e la premiazione dei poliziotti che si sono distinti in operazioni di polizia e di soccorso.
VENETO
Maltempo, allerta   <br/>fino a stasera

Maltempo, allerta
fino a stasera

Vale fino alle 24 di oggi l'allerta meteo emessa ieri dal centro funzionale decentrato della Protezione Civile regionale Le previsioni Arpav indicano tempo molto instabile con cielo molto nuvoloso e la possibilità di piogge a carattere di rovescio o temporale anche intenso.
SENTENZA
Laura Roveri: Disgustata     <br/>Sganzerla si vendicherà

Laura Roveri: Disgustata
Sganzerla si vendicherà

“Condannato a sette anni e sei mesi per tentato omicidio premeditato, di cui non si farà un giorno di galera”. Laura Roveri, che un anno fa rischiò la vita dopo essere stata accoltellata dal suo ex fidanzato Enrico Sganzerla in una discoteca di Vicenza, ha affidato a Facebook il commento della sentenza con cui oggi il tribunale di Vicenza ha condannato il commercialista 43enne di Cerea. Laura Roveri, che ha 25 anni ed ora è candidata alle regionali in una lista civica a sostegno di Alessandra Moretti, si è detta “disgustata”. “Se ne torna rilassato a casa a controllare la mail sul tablet e a guardare il calcio in tivù” ha detto di Sganzerla. “E' stato inoltre disposto il dissequestro del proprio telefono cellulare e del coltello. Così, se dovesse sbucciare altra frutta” ha aggiunto Laura Roveri riferendosi alla tesi della difesa secondo la quale Sganzerla teneva in auto il coltello con cui la aggredì perché la sua dieta prevedeva che si sbucciasse della frutta a metà giornata.“Questa persona – ha continuato – è a casa. Libera di organizzare una vendetta, una rivalsa, un ultimo atto di violenza nei miei confronti. Questo individuo tra una manciata di mesi ce lo troveremo tutti in circolazione”. “Questa è l'amministrazione della nostra giustizia, questo è il modo in cui lo Stato italiano tutela le sue donne. E io non posso dire alle donne che mi chiedono aiuto di credere ce saranno protette e tutelate da questo sistema” ha concluso Laura Roveri.
INCIDENTE
Esce di strada, muore    <br/>74enne a Lazise

Esce di strada, muore
74enne a Lazise

Un 74enne di Laziese è morto dopo essere uscito di strada con la sua auto sulla Gardesana Orientale, nei pressi dell'Hotel "Casa Mia" a Lazise. L'uomo con la sua Opel stava arrivando da Peschiera ed era diretto a casa, dopo avere invaso la corsia opposta è uscito dalla carreggiata finendo la corsa in un fossato. Inutili terminando la corsa nel fossato attiguo alla strada regionale. L'anziano è morto nonostante i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118. Sul posto una pattuglia della Polizia Stradale di Bardolino.
SPACCIO
Traffico di droga, due      <br/>minorenni in cella

Traffico di droga, due
minorenni in cella

A bordo di un taxi straniero con la droga in tasca. E' successo l'altra notte sulle regionale 11, dove i Carabinieri di Bussolengo hanno fermato l'auto con a bordo tre passeggeri. Uno dei tre, tutti stranieri, un marocchino di 20 un algerino di 16 e un turco di 17, non appena sceso ha cercato di disfarsi di una bustina ma la mossa è stata vista dai militari che ad un successivo controllo hanno rinvenuto 18 grammi di hashish e 18 mila euro in contanti. I due minorenni sono in carcere a Treviso. Il tassista, invece, si è rivelato completamente estraneo ai fatti: gli arrestati avevano scelto il mezzo pubblico austriaco per raggiungere Verona senza destare sospetto.
MALTEMPO
Grandine e vento,    <br/>danni nel veronese

Grandine e vento,
danni nel veronese

Il consorzio di difesa degli agricoltori per l'assicurazione agevolata in agricoltura, Condifesa Verona, segnala danni elevati alle colture nell’area pedemontana a nordest di Verona: da Montorio a Cancello, Pigozzo, Mizzole funestate da vento, acqua, ma soprattutto un’insidiosa grandine del diametro di un centimetro. Danni pesanti per il temporale di ieri si rilevano anche nell’area di Tregnago e Mezzane, zone molto vocate per le ciliegie e l’albicocco oltre che per la vite come pure a San Giovanni Ilarione. La tempesta ha poi valicato il confine vicentino. Più lievi i danni rilevati in Valpolicella dove la bufera non aveva ancora acquistato forza.“La grandine colpisce a macchia di leopardo – commenta il Presidente di Condifesa Codive Verona, Luca Faccioni – ma sappiamo per certo che albicocchi, vigne, ciliegi e olivi hanno subito pesanti danni in alcune aree. In alcune zone le piante sono state completamente defogliate dalla violenza della grandine e del vento che ha abbattuto a terra i frutti. Torno a ribadire all’agricoltore che il danno da evento atmosferico non è più considerato una calamità poiché è possibile assicurarsi con il contributo pubblico. Studiato appositamente per integrare il costo del premio assicurativo: ipotizzando che un chilo di frutta valga 50 centesimi alla produzione, il premio assicurativo medio si attesta sui 5, di cui solo due a carico dell’agricoltore, grazie al contributo pubblico. Una modalità di prevenzione e sostegno al reddito aziendale che è stata inserita da quest’anno nel Piano di sviluppo rurale”.
CONDANNA
Tentato omicidio: sette         <br/>anni e mezzo a Sganzerla

Tentato omicidio: sette
anni e mezzo a Sganzerla

E' stato condannato a sette anni e sei mesi di carcere Enrico Sganzerla, il commercialista di Cerea che il 12 aprile dell'anno scorso in una discoteca a Vicenza aveva accoltellato l'ex fidanzata Laura Roveri, 25 anni di Nogara.Il Tribunale di Vicenza ha riconosciuto Sganzerla, 43 anni, colpevole di tentato omicidio; l'imputato aveva chiesto il rito abbreviato.
LAVORO
Vigili: c'è l'accordo <br/>tra Comune e sindacati

Vigili: c'è l'accordo
tra Comune e sindacati

Come richiesto delle tre sigle sindacali confederali Cgil, Cisl e Uil, si è tenuto oggi pomeriggio, a Palazzo Barbieri, alla presenza del Sindaco e dell’assessore al Personale Enrico Toffali, un incontro per trovare un accordo sulla gestione degli orari e sull’organizzazione del lavoro della Polizia municipale. “Le parti – spiega Toffali - si erano già dichiarate più volte disponibili a trovare un’intesa per migliorare i servizi svolti dagli agenti, si è giunti quindi ad una bozza di accordo complessivo, che viene incontro alle necessità e ai disagi manifestati in questi ultimi mesi dai lavoratori. In tal senso l’Amministrazione comunale si è resa disponibile, oltre alla migliore definizione di taluni istituti richiesti dai dipendenti (ad esempio la programmazione ferie, la distribuzione dei buoni pasto, l’impiego del personale nelle giornate feriali, festive e durante i grandi eventi, i cambi di turno) ad aumentare l’importo della progettualità speciale di oltre 150 mila euro, passando quindi dai 230 mila euro dell’anno scorso ai 380 mila euro di quest’anno e dell’anno prossimo, dato che il progetto è biennale. Un grande sforzo economico, che tiene conto delle importanti funzioni svolte dalla Polizia municipale, del lavoro notturno e delle turnazioni sulle 24 ore”.
BILANCIO
Profughi, furti, tagli         <br/>Un anno in Polizia

Profughi, furti, tagli
Un anno in Polizia

E’ stato l’anno della paura di ritrovarsi la casa depredata dai ladri. L’anno in cui quasi settecento migranti sono arrivati a bussare alle porte dell’ufficio immigrazione, in attesa di essere classificati come profughi, come rifugiati. L’anno delle mobilitazioni sindacali, con migliaia di lavoratori per strada sotto le più diverse bandiere a rivendicare un diritto perduto. Dodici mesi vissuti nelle stanze della Questura come una sfida da vincere. O almeno da affrontare con la consapevolezza, pero, di avere meno risorse e un personale da centellinare. Eppure il bilancio è positivo. Lo dice il Questore Gagliardi che prima di affrontare qualsiasi altra voce vuole dire il suo grazie ai cittadini. Perchè le segnalazioni, al 113, sono aumentate in modo esponenziale. Oltre diecimila, Duemila in più rispetto allo scorso anno. E proporzionalmente sono aumentati così gli interventi. Quasi 12mila.Una collaborazione che non è riuscita ad evitare quello che è l’unico reato in aumento sul territorio.E non solo su quello veronese. I furti in appartamento, la vera costante dell’ultimo annoAnche se, spiega Gagliardi, l'aumento si è registrato in Porvincia. In città il numero è rimasto sotto controllo. E il veronese resta comunque un territorio meno colpito rispetto ai confinanti. E inutile dire che uno dei fronti più caldi è quello dell’immigrazione. Quasi settecento i migranti arrivati e registrati dalla Questura negli ultimi mesi. Un superlavoro. Ma una situazione sotto controlloL’ufficio immigrazione, dice il Questore, verrà potenziato e attualmente si stanno studiando soluzioni per poterlo fare senza danneggiare altri settori. Il resto del quadro pare rassicurante. Meno denunce, meno fermi, più interventi. E ancora, una situazione, all’ombra del Bentegodi, che pare decisamente meno tesa rispetto a qualche anno fa. E il ringraziamento del questore gagliardi, dopo i cittadini, va agli uomini della Polizia. Volanti, Squadra Mobile, il cui capo, Della rocca, è stato proprio nelle ultime ore promosso primo dirigente, polfer, polstrada. Un lavoro immane quello svolto dalla Polizia. Che è riuscito a fronteggiare i tagli. E si parla, in Italia, in cinque anni, di quasi 20mila uomini in meno.
SPETTACOLO
Villoresi: a Verona  <br/>arriva Santa Teresa

Villoresi: a Verona
arriva Santa Teresa

Uno spettacolo che in occasione del quinto centenario della nascita, celebra Santa Teresa d’Avila. Sarà in scena, dopo il debutto romano a fine marzo, domani sera, alla Basilica di Santa Teresa del Bambino Gesù, a Tombetta. L’evento, voluto dai Carmelitani della Provincia Veneta, porta a Verona una grande attrice italiana. Pamela Villoresi, volto teatrale e cinematografico. 130 i testi teatrali portati sul palco nella sua carrierea. Tra i film più noti, La Grande Bellezza di Sorrentino. L'appuntamento è alle 20.45.Lo spettacolo, dal titolo "Un castello nel cuore", è diretto da Michele di Martino con musiche originali di Luciano Vavolo e le voci di Fabrizio Checcacci, Alessia Spinelli e Maurizio Panici che firma anche la regia. Per qualsiasi informazione contattare il seguente indirizzo mail verona@mec-carmel.org, oppure telefonare agli uffici parrocchiali allo 045500954.
ARGOMENTO
Rapine e violenze,    <br/>scoperta baby gang

Rapine e violenze,
scoperta baby gang

Le chiamano “Baby gang” ma in realtà di baby hanno solo l’età. Minorenni magrebini residenti in provincia protagonisti di aggressioni, rapine e addirittura un tentativo di violenza sessuale. L’operazione condotta dalla Polizia Municipale è partita a Febbraio e si è conclusa nelle ultime ore con il fermo di quattro ragazzi… uno di loro l’unico ventenne Soufiane Rizqui già noto alle forze dell’ordine, si trova in carcere a Montorio per altri precedenti. Il tutto è avvenuto nella zona della Sacra Famiglia. Un gruppo di giovanissimi, cinque ragazzi e una ragazza si è visto avvicinare da altri quattro, spavaldi e piuttosto alterati. Un incontro apparentemente casuale alla fermata dell’autobus a tarda sera. Subito iniziano le schermaglie gli insulti e dalle parole si passa ai fatti: vengono sottratti due cellulari pochi contanti ma quello che più è balzato agli occhi è stata la violenza con cui hanno colpito. Non contenti della rapina uno di loro si è anche avventato su una ragazza del gruppo con atteggiamento aggressivo e violento. Il giorno successivo sono partite le denunce e le segnalazioni e tramite Facebook si è potuti risalire all’identità di uno di loro e successivamente degli altri. La Polizia Municipale ha evidenziato come questi ragazzi nonostante la giovanissima età abbiano mostrato malizia e spavalderia anche durante gli interrogatori, alzando un vero e proprio muro di omertà. I controlli continueranno anche nei prossimi mesi su tutto il territorio…
DENUNCIA
Documenti falsi, guai   <br/>per sei brasiliani

Documenti falsi, guai
per sei brasiliani

Sei cittadini brasiliani residenti a Verona sono stati denunciati dalla squadra di Polizia Giudiziaria del Polstrada di Verona nell’ambito di indagini volte al contrasto del falso documentale. L'indagine, coordinata dal sostituto procuratore Maria Federica Ormanni, ha preso il via in seguito al sequestro, durante normali controlli stradali, di false patenti di guida portoghesi intestate a cittadini brasiliani. Gli agenti hanno scoperto che queste persone oltre ai falsi documenti di guida erano in possesso anche di falsi passaporti portoghesi. In pratica i cittadini brasiliani si presentavano all’ufficio anagrafe del comune di Verona, dove attestavano falsamente di essere cittadini portoghesi esibendo all’ufficiale addetto il passaporto portoghese risultato da successivi accertamenti essere falso, ottenendo di seguito la residenza anagrafica e tutte le agevolazioni in capo ai cittadini comunitari compreso il rilascio di documenti d’identità validi per il libero soggiorno sul territorio nazionale e attestati di soggiorno permanenti previsti per i cittadini europei. In questo modo i sei indagati hanno evitato di richiedere il permesso di soggiorno previsto per i cittadini extracomunitari il cui iter è sicuramente più articolato proceduralmente e contingentato nel numero di rilascio e per il quale sono previsti una serie di rinnovi scadenzati negli anni prima di ottenere un documento permanente. Sono tuttora in corso ulteriori indagini per individuare sia i produttori che altri destinatari della produzione dei falsi documenti.
FIERA
Torna Mineral Show,   <br/>più internazionale

Torna Mineral Show,
più internazionale

Dal 22 al 24 maggio, a Veronafiere, è in programma la 54ª edizione di Verona Mineral Show, la fiera di mineralogia e paleontologia. Alla rassegna, che ha cadenza semestrale, saranno presenti oltre 250 espositori provenienti da 33 nazioni. "Proprio il tasso d'internazionalità - ha sottolineato il vicepresidente vicario di Veronafiere, Damiano Berzacola - cresce in modo significativo". "E' una delle principali fiere 'consumer' nel nostro calendario - ha aggiunto - e siamo modo soddisfatti dell'accordo ventennale per la gestione di Mineral Show". In esposizione migliaia di campioni di minerali, cristalli e pietre dure da tutto il mondo, insieme a fossili che raccontano l'evoluzione delle forme di vita sulla terra. Quest'anno appassionati e visitatori potranno trovare anche un vero e proprio "Jurassic Park", con giganteschi modelli di dinosauri, o provare a scheggiare la selce e modellare l'argilla all'interno della riproduzione di un insediamento del Neolitico. Il prossimo appuntamento con Mineral Show alla Fiera di Verona è fissato dal 27 al 29 novembre.
EX ARSENALE
Bomba-day il 14 giugno    <br/>Evacuate 40mila persone

Bomba-day il 14 giugno
Evacuate 40mila persone

Si svolgerà domenica 14 giugno l'operazione di disinnesco della bomba risalente alla seconda guerra mondiale, ritrovata a Verona durante i lavori per la realizzazione di un parcheggio all'ex Arsenale austriaco. Questa mattina in Prefettura si è tenuto il vertice con i responsabili degli artificieri dell'Esercito e delle forze dell'ordine. Ancora da definire con precisione il raggio di evacuazione, che è stimato tra gli 800 metri ed un chilometri. Nell'ipotesi più prudenziale dovranno essere evacuate circa 40mila persone, residenti in tutto in centro storico e nel quartiere di Borgo Trento; qualora si dovesse decidere per un raggio di sgombero inferiore, saranno evacuate tra 27mila e 30mila persone. L'abbandono dell'area dovrà avvenire entro le ore 8. Le operazioni di despolettamento dell'ordigno (una bomba da 500 libbre, pari a 227 chili) saranno affidate all'Unità artificieri di Legnago e si terranno a Boscomantico; la durata prevista è tra un'ora e 90 minuti.
FURTO
Spaccata in B. Venezia     <br/>Ladri al bar Virtus

Spaccata in B. Venezia
Ladri al bar Virtus

Ladri in azione questa notte in borgo Venezia. I malviventi hanno sfondato una finestra del bar al Centro sportivo "Gavagnin" della Facoltà di scienze motorie, gestito dalla Virtus Borgo Venezia.I ladri hanno usato un grosso ombrellone come ariete ed hanno sfondato una finestra posteriore e poi anche la finestra più grande accanto alla porta d'ingresso.Durante l'effrazione si sono feriti ed hanno lasciato ampie tracce di sangue sia sul davanzale, sia sul banco del bar dove è collocata la cassa, per rubare la moneta, circa 60 euro.Sul posto sono arrivati i Carabinieri con gli investigatori del Reparto Scientifico che dalle tracce di sangue potranno ricostruire il Dna dei malviventi.Meno di venti giorni fa i ladri avevano colpito anche negli spogliatoi del centro sportivo, rubando abbigliamento e telefonini dei giocatori di una squadra giovanile che si stava allenando.
ANNUNCIO
Tosi: Sposerò Patrizia   <br/>Bisinella appena potrò

Tosi: Sposerò Patrizia
Bisinella appena potrò

"Sposare Patrizia Bisinella è una cosa ovvia. Ci sposeremo il prima possibile". A rivelarlo è il compagno Flavio Tosi, che oggi è stato ospite del programma di Rai Radio2 "Un Giorno da Pecora". Quando vi sposerete esattamente? "Lo decideremo insieme - ha precisato il sindaco di Verona - ma è una cosa che do per assodata". Ma glielo hai già chiesto? "Diciamo - ha concluso Tosi - che gliene ho già parlato".
MEDICINA
Sms solidale per lo     <br/>screening neonatale

Sms solidale per lo
screening neonatale

Basta l'analisi di una sola goccia di sangue a poche ore dalla nascita (tra il secondo e il terzo giorno di vita) per individuare oltre 60 patologie metaboliche ereditarie. Malattie rare, che colpiscono un neonato su 1.750. E che solo se individuate precocemente possono essere contrastate con farmaci e diete. E' questo il messaggio lanciato dal progetto Verona per le malattie metaboliche ereditarie, che vede impegnate insieme l'Aismme Onlus all'Azienda ospedaliera di Verona, da una parte per promuovere lo screening, dall'altra per raccogliere fondi per acquisire nuovi macchinari in favore del centro di cura dell'azienda ospedaliera in grado di offrire assistenza a bambini e adulti. A questa è focalizzata la raccolta fondi che dal 20 maggio all'8 giugno sarà attiva al numero sms 45593. Un euro con l'sms due o cinque euro da rete fissa il valore delle donazioni. Testimonial dello spot la cantante Noemi. Raccolta fondi che proseguirà anche nel concerto evento del 23 in Arena, con Francesco Renga e la partecipazione straordinaria di altre star come Elisa, Alessandra Amoroso e Fiorella Mannoia.
INCIDENTE
Roulotte contro camion       <br/>muore donna tedesca

Roulotte contro camion
muore donna tedesca

Incidente mortale, oggi pomeriggio, tra il casello di Verona Sud e gli svincoli della A22. Una donna tedesca, a bordo di un pick up che trainava una roulotte, è rimasta uccisa in uno scontro che ha coinvolto due mezzi pesanti. Nello schianto è rimasto ferito anche il marito, che è stato trasportato all'ospedale dall'elisoccorso e le cui condizioni non sembrano però essere gravissime. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e, per i rilievi, gli agenti della polizia Autostradale Verona Sud.
LIRICA
Torna la terza edizione  <br/>di Opera Aperta Aida

Torna la terza edizione
di Opera Aperta Aida

Fiera del grande successo riscosso nelle prime due edizioni, che ha visto gremiti nel 2013 il Teatro Ristori e l’Auditorium della Gran Guardia e nel 2014 il Teatro Filarmonico di Verona, Fondazione Arena propone la terza ed ultima annualità di Opera Aperta AIDA, progetto di educazione musicale nato in occasione del Festival del Centenario areniano e realizzato grazie alla collaborazione dei musicisti del team di “Disegnare Musica, Musica d’Insieme per Crescere”.Culmine del lavoro la messa in scena dell’opera Aida di Giuseppe Verdi al Teatro Filarmonico, spettacolo che vede protagonisti gli alunni delle scuole elementari della città e provincia. Venerdì 22 e sabato 23 maggio alle ore 11.00 si terrà quindi la prova generale aperta ai compagni delle scuole, mentre genitori, parenti, amici e quanti vorranno assistere alla rappresentazione sono invitati a teatro allo spettacolo delle ore 19.00.Sul palcoscenico, diretti dalla musicista Elisabetta Garilli, vedremo alternarsi per due emozionanti giornate circa 410 alunni dagli 8 agli 11 anni di 20 classi di cui 16 di Verona e 4 della Provincia, che con i loro docenti e i musicisti del team “Disegnare Musica, Musica d’Insieme per Crescere” hanno affrontato in classe, durante tutto l’anno scolastico, il percorso attorno all’opera verdiana, approfondendone lo studio grazie alle diverse materie didattiche studiate a supporto di una migliore comprensione del mondo dell’Opera.
INTERVENTO
Acque veronesi potenzia  <br/>la rete idrica di Cason

Acque veronesi potenzia
la rete idrica di Cason

Partiranno in questi giorni i lavori di Acque Veronesi per il rifacimento della rete idrica in via Ferrarin, in località Cason del Chievo. L’intervento, che durerà circa 3 mesi, prevede il potenziamento e l’adeguamento degli impianti della zona, mediante la realizzazione di nuove condotte che andranno a sostituire quelle già esistenti (circa 1300 metri). Proprio in via Ferrarin si erano registrate negli ultimi anni problematiche legate al sottodimensionamento di alcuni tratti di tubature, con relativi disagi per le utenze servite, che spesso lamentavano significative carenze di pressione nei periodi di massimo consumo. Sarà quindi realizzata una nuova tubazione che sarà collegata in corrispondenza dell’incrocio di Via Ferrarin con Via Gardesane a sud e con Via Turbina a nord. L’attuale condotta sarà dismessa e tutti gli allacci presenti saranno spostati dalla vecchia alla nuova rete idrica. Il presidente di Acque Veronesi, Massimo Mariotti, ha commentato: «Un intervento necessario e atteso da anni, che porterà benefici ad oltre un centinaio di utenze e a diverse attività produttive della zona. L’opera avrà un costo complessivo di 175 mila euro». Soddisfazione per l’apertura del cantiere è stata espressa da Mirco Caliari, vicepresidente di Agsm.
ACCOGLIENZA
Ecco la Welcome Card:  <br/>tanti sconti per turisti

Ecco la Welcome Card:
tanti sconti per turisti

Nuovi strumenti per la promozione turistica del territorio veronese. Il presidente della Provincia Antonio Pastorello ha presentato questa mattina la Welcome Card e la Welcome Fun Card 2015. Le tessere, che saranno disponibili da sabato in tutti gli IAT, prevedono agevolazioni, sconti ed omaggi nelle 175 strutture che aderiscono all’iniziativa. Ad aggiungersi all’offerta di quest’anno ci sono tra gli altri i Musei Civici di Verona, le ville e i giardini della Valpolicella, le cantine e i frantoi dell’est veronese e le attività per sportivi in Lessinia e sul Lago di Garda.

Sondaggio

All'inizio della campagna elettorale chi vedi tra i favoriti?

Tutti i sondaggi

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

  • Rosso & Nero

  • TgVeneto

  • TgVerona (1' ed)

  • Verona in diretta

  • Studionews

  • L'Opinione

  • TgVerona (2' ed)

  • La rivincita delle bionde

    commedia (Usa 2001) di Robert Luketic con Reese Witherspoon e Luke Wilson
  • Film 2' serata

  • Informazione

  • Film della notte

L'Opinione
ON AIR
21.05.2015
Verona in Diretta
ON AIR
21.05.2015
TgGialloblù
ON AIR
22.05.2015
TgVeneto
ON AIR
21.05.2015
Rosso & Nero
ON AIR
21.05.2015